Oggi prepariamo i bagels! - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Oggi prepariamo i bagels!

Mimma Aliberti

Oggi prepariamo i bagels!

martedì 14 Ottobre 2014 - 05:43
Oggi prepariamo i bagels!

Un pane molto particolare, di origine ebrea, importato negli USA ma, al di là del territorio, un pane buonissimo e dalla cottura molto particolare. Decisamente da provare!

Il bagel, un pane dalla forma ad anello, diffuso in Europa come negli Stati Uniti.
Pare che abbia origini europee. Si narra che fu realizzato da un panettiere ebreo, le origini ebree sembrano certe ma non il luogo in cui fu ideato, ci sono testimonianze che lo vogliono realizzato a Cracovia per la prima volta (è stato trovato un documento comunale datato 1610 in cui di dispone di donare un " bajgiel" ad ogni donna che abbia messo al mondo un figlio), altre lo danno come natio di Vienna, realizzato in onore del re polacco Giovanni III che, alleatosi con l'imperatore Leopoldo I, aiutò gli austriaci a sconfiggere i turchi che assediavano Vienna, correva l'anno 1683.

Quale che sia l'origine, i bagels (ormai d'obbligo il plurale inglese) arrivarono negli Stati Uniti con i primi immigrati ebrei, e qui, come si suol dire, fecero fortuna, divenendo negli anni, simbolo della stessa New York.

I bagels si trovano ovunque, realizzati con farine diverse, ricoperte di semi vari e farciti in mille maniere, dal dolce al salato, e se a un bagel tagliato e tostato e farcito con la marmellata è difficile dire di no, anche ad un bagel tiepido con burro e salmone non è facile resistere.

La ricetta non è complicata, si tratta di un impasto semplice, l'unica particolarità consiste nella cottura: i bagels, infatti, subiscono una doppia cottura, prima in acqua e poi in forno. Il risultato? Morbidissimo!

Ingredienti (per 9-10 bagels)

300 g di farina 00

12 g di lievito di birra fresco

60 g di burro

4 cucchiai di zucchero

1 tuorlo

2 cucchiai di latte

sale q.b.

semi di sesamo q.b.

semi di papavero q.b.

Preparazione

Come tutti gli impasti questo può essere eseguito a mano oppure con l'impastatrice.

A mano.

In una ciotola mettete l'acqua tiepida e 50 g di burro, mescolate fino a quando il burro sarà sciolto, quindi fate raffreddare. Quando il miscuglio è freddo (fate attenzione, il calore, se eccessivo, uccide il lievito) aggiungete il lievito e un cucchiaio di zucchero, fate sciogliere e procedete aggiungendo un terzo della farina.
Otterrete una pastella, quindi aggiungete via via l'altra farina fino ad ottenere un composto sodo.
Aggiungete mezzo cucchiaino di sale. Lavorate l'impasto con forza, su un piano infarinato, fino a quando sarà liscio ed elastico.

Con l'impastatrice.

Mettete nella ciotola l'acqua, e 50 g di burro, fate impastare fino a quando il burro sarà sciolto aggiungete il lievito e un cucchiaio di zucchero, fate sciogliere e procedete aggiungendo la farina poco alla volta. Otterrete un composto sodo. Aggiungete mezzo cucchiaino di sale. Fate andare l'impastatrice fino a quando l'impasto risulterà liscio ed elastico.

A questo punto imburrate una ciotola con il burro tenuto da parte, mettete dentro l'impasto, ungendolo leggermente e coprite con un telo. Fate lievitare per circa un'ora.

Trascorso il tempo della lievitazione manipolate l'impasto e ricavate 9-10 palline. Bucatele al centro, allargate il buco fino a dare la forma di una ciambella.

Mettete le ciambelle su un piano coperto di carta forno ben infarinata.

Fate lievitare 30 minuti.

Nel frattempo portate a ebollizione una pentola ampia con 5 cm di acqua, 3 cucchiai di zucchero e un paio di pizzichi di sale.

Mettete le ciambelle in acqua con molta delicatezza, aiutandovi con una paletta ampia e infarinata.

Fatele stare 5 secondi da un lato e 5 dall'altro, attenti a girarle con molta cura. Fate bollire poche ciambelle per volta.

Scolatele su un vassoio foderato con carta forno.

Accendete il forno e portatelo a 180°C.

Battete il tuorlo con il latte, quindi pennellate le ciambelle con il composto e cospargete la superficie con il sesamo e con i semi di papavero.

Mettete in forno per circa 20 minuti.

Vaporizzate un poco d'acqua durante la cottura oppure, se non avete un vaporizzatore, tenete un pentolino o altro contenitore pieno d'acqua sul fondo del forno.

Sfornate le ciambelle e fatele raffreddare su una gratella.

Servite con marmellate, creme dolci oppure con salumi, formaggi cremosi, burro e salmone.

Mimma Aliberti

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x