Le polpette di patate: un'alternativa "sprint" alle classiche crocchette - Tempostretto

Le polpette di patate: un’alternativa “sprint” alle classiche crocchette

Mimma Aliberti

Le polpette di patate: un’alternativa “sprint” alle classiche crocchette

venerdì 26 Settembre 2014 - 05:43
Le polpette di patate: un’alternativa “sprint” alle classiche crocchette

Voglia di crocchette di patate ma nessuna voglia o poco tempo per lessare le patate? Preparate queste polpette con le patate crude grattugiate, vi stupiranno!

Le crocchette di patate le amano tutti, è difficile non farlo, calde, croccanti fuori, morbide dentro, ma… C’è sempre un ma quando non avete molto tempo o molta voglia di mettervi a lessare le patate, passarle e procedere all’impasto…

La proposta di oggi non è una crocchetta ma una più semplice, e meno impegnativa, polpetta.

Preparata partendo dalle patate crude grattugiate è un mix tra le classiche crocchette ed i tedeschi  rösti di patate, croccanti fuori e soffici dentro. Se poi vi volete proprio impegnare e le volete farcire con il salume che preferite (o che giace nel frigorifero inutilizzato), avrete uno stuzzichino davvero golosissimo!

Ingredienti (per 4 persone)
500 g di patate pesate senza la buccia
1 uovo intero e 1 tuorlo
2 cucchiai di farina bianca
4 cucchiai di parmigiano o grana grattugiato
4-5 cucchiai di pangrattato
noce moscata o rosmarino secco q.b. (a piacere)
sale q.b.
olio di semi di arachidi q.b.

per il ripieno (facoltativo): cubetti di pancetta, speck o prosciutto.

Preparazione

Lavate le patate e pelatele. Passatele alla grattugia a fori larghi con cui di solito si grattugiano le carote.
Risciacquate le patate sotto l’acqua per eliminare l’amido, quindi scolatele molto bene aiutandovi con carta da cucina o con degli strofinacci puliti.
Questa operazione deve essere molto accurata, le patate devono risultare completamente asciutte.

Trasferite le patate in una ciotola, aggiungete l’uovo, il tuorlo e la farina, mescolando con molta cura per evitare che la farina faccia dei grumi, unite il pangrattato, il sale, la noce moscata o il rosmarino (se li usate) ed il formaggio grattugiato.

Amalgamate il composto e fatelo riposare per 10-15 minuti. Non lasciatelo per più tempo, le patate potrebbero rilasciare ulteriormente acqua.

Se il composto continuasse ad essere umido aggiungete altro pangrattato.

Cominciate a formare le polpette, la grandezza dipende dai vostri gusti, ma non fatele eccessivamente grandi altrimenti potrebbero non cuocere bene.

Se vi piace potete farcirle: mettete il composto nell’incavo della mano, schiacciatelo leggermente, quindi ponete al centro un paio di cubetti di speck e formaggio, richiudete e compattate con tutte e due le mani.

Nel frattempo avrete fatto scaldare abbondante olio di semi in un pentolino o un contenitore adatto alla frittura.

Tuffate le polpette poche alla volta in maniera da non fare abbassare troppo la temperatura dell’olio.

Fate dorare le polpette da tutte le parti, quindi scolatele su carta paglia o carta assorbente da cucina.

Servitele calde o tiepide.

Mimma Aliberti

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007