Da Messina a Sidney senza ritorno: lo scrittore Marco Zangari si racconta - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Da Messina a Sidney senza ritorno: lo scrittore Marco Zangari si racconta

Giovanni Passalacqua

Da Messina a Sidney senza ritorno: lo scrittore Marco Zangari si racconta

giovedì 01 Settembre 2016 - 08:50
Da Messina a Sidney senza ritorno: lo scrittore Marco Zangari si racconta

Il giovane messinese in Australia ha trovato lavoro e pubblicato diversi libri, tra cui il romanzo Latinoaustraliana; di questo - e molto altro - parlerà venerdì 2 settembre al bar Milione, in un incontro con i lettori

È già passato un anno da quando Marco Zangari, scrittore messinese emigrato in Australia, ha pubblicato la sua opera prima, Latinoaustraliana. Una ricorrenza speciale, che sarà celebrata con i lettori venerdì 2 settembre, alle 21, al bar Milione di Saponara.

Zangari è un giovane messinese, nato a Messina nel 1979. Ha vissuto dieci anni a Roma prima di imbarcarsi per una serie di viaggi improbabili poi terminati a Sydney, dove attualmente risiede. È psicologo clinico e ha svolto diversi lavori, dal venditore porta a porta allo psicologo di un manicomio criminale. In Australia, dopo tante peripezie, ha trovato lavoro. E pubblicato un libro, che raccoglie e racconta le avventure di un uomo alle prese con la metamorfosi della propria vita.

“Quando mi trasferii in Australia per la prima volta, nel 2007, e vivevo di lavoretti faticosissimi e incertezza assoluta, mi resi conto che esisteva un numero impressionante di ragazze e ragazzi italiani che stavano vivendo la mia stessa esperienza, e di cui non si sapeva praticamente niente” – scrive l’autore a proposito del suo libro – “per questo motivo decisi di ritagliarmi un po’ di tempo alla sera, quando tornavo dopo aver servito ai tavoli o raccolto frutta o scaricato casse, e mettermi a scrivere di questi ragazzi, ignorati dal loro Paese e messi a dura prova da quest’altro”.

Nel corso della serata sarà anche presentato il nuovo libro di Zangari, Chi ha bisogno di rivoluzione quando può andarsene al mare: “Prima dei racconti e di Latinoaustraliana, la poesia è stata a lungo la mia forma espressiva preferita” – racconta l’autore – “per questo decisi di scrivere delle poesie che non sembrassero nemmeno fatte di versi e termini astratti, ma che fossero pezzi di vita reale, sangue e sudore e parole semplici. Ne è venuto fuori una sorta di “diario poetico”, in cui ho raccontato il mondo che mi circondava: quello più prossimo, e anche quell’altro più grande. Oggi, alcune di quelle poesie sono raccolte in un volumetto che parla di una rivoluzione non solo politica, politica, ma sociale, interpersonale e intima, di cuore e di budella, concreta e affettiva”. Alle poesie sono affiancate le foto di Michelangelo Restuccia.

Per saperne di più sull’autore, e acquistare Latinoaustraliana, il link è http://www.marcozangari.it/.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x