Valeria Mastrojeni, una vita spezzata 10 anni fa - Tempo Stretto

Valeria Mastrojeni, una vita spezzata 10 anni fa

Redazione

Valeria Mastrojeni, una vita spezzata 10 anni fa

martedì 19 Giugno 2007 - 09:59

10 anni fa la folle corsa di un automobilista uccideva in pieno centro la giovane ragazza e da allora la madre si batte affinchè le strade non diventino più un luogo di morte

Oggi, con una Messa celebrata alle ore 19 da Mons. Mario Di Pietro nella Chiesa di Santa Caterina V. e M., si ricorderà il decimo anniversario della morte di Valeria Mastrojeni, una giovane ragazza travolta da un’auto in corsa all’incrocio delle vie Università e San Filippo Bianchi. La madre, la sig.ra Giuseppa Cassaniti Mastrojeni, da allora ha dedicato i suoi sforzi per far capire all’opinione pubblica l’importanza della sicurezza stradale. Ogni anno in Italia troppe vite innocenti vengono distrutte sull’asfalto e bisogna evidenziare in tutti i modi la gravità di questa situazione. Proprio ieri abbiamo parlato con la sig.ra Mastrojeni, che tra l’altro è anche la presidente nazionale dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, dell’ennesimo tragico incidente stradale avvenuto nella nostra provincia, che è costata la vita ad un giovane motociclista. Nella cordiale chiaccherata la sig.ra Mastrojeni ci ha ricordato l’importante anniversario, che non merita di passare inosservato. Proprio in occasione della triste ricorrenza, si svolgerà domani, mercoledì 20 giugno, alle ore 16 nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca un importante convegno sulla sicurezza stradale. La significativa manifestazione, organizzata dall’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, ha come titolo -Valeria Mastrojeni, 10 anni di impegno per la prevenzione e la giustizia- e vuole far riflettere sul grande valore della vita e sulle offese ad essa arrecate dalle continue stragi stradali. I lavori saranno moderati da Giorgio Iacoboni, redattore di CCISS – Viaggiare Informati, e interverranno come relatori Giuseppa Cassaniti Mastrojenni, Marianna Gensabella, professore associato di Bioetica all’Università di Messina, De Vero, professore ordinario di Diritto Penale all’Università di Messina, Marcello Minasi, sostituto Procuratore di Messina, e Fabio Repici, legale del caso -Valeria Mastrojeni-. Inoltre saranno presenti, oltre alle varie autorità cittadine, l’on. Giampiero D’Alia, della Commissione Affari Istituzionali della Camera dei Deputati, e l’on. Giuseppe Lumia, Vicepresidente della Commissione Parlementare Antimafia. In questa occasione verrano anche consegnati dei premi alle scuole partecipanti al II concorso -Valeria Mastrojeni, il diritto di vivere – Una scommessa per la vita: ricordare per cambiare-. Gli istituti che verranno premiati sono: la Facolta di Scienze della Formazione dell’Università di Messina, il Tecnico Industriale -E. Maiorana- di Milazzo, il Tecnico Geometra -G. Minutoli-, il Tecnico Commerciale -A. M. Jaci-, il Comprensivo -Gravitelli- e l’-Annibale Di Francia-. Una storia , quella di Valeria Mastrojeni, che ne riassume migliaia e che punta sull’uso sociale del dolore come forza che sostiene il cambiamento per rendere credibili nella società le garanzie costituzionali: …-perchè non succeda agli altri ciò che successo a noi-. Valeria ti chiede di partecipare al convegno: accogli il suo invito!

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007