Al via la XXIX edizione della rassegna Espressione Teatro 2013 - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Al via la XXIX edizione della rassegna Espressione Teatro 2013

Dalila Tassone

Al via la XXIX edizione della rassegna Espressione Teatro 2013

mercoledì 26 Settembre 2012 - 17:12

Torna a Messina il teatro popolare di qualità firmato Pietro Barbaro, alla guida della XXIX rassegna Espressione Teatro che animerà il Teatro Annibale Maria di Francia per tutta la stagione 2012-13.
Si dice soddisfatto il direttore artistico del calendario di eventi che, pur non senza difficoltà, è riuscito a costruire per consegnare al pubblico di messinese il “suo” teatro che, come lui stesso ci dice, “cerca di comprendere diversi stili, temi, progettualità teatrali”.
Quest’anno, per Barbaro, una nuova scommessa: ai tre consueti appuntamenti, quello del sabato sera e i due spettacoli della domenica, Espressione Teatro rilancia proponendo la “prima” il venerdì alle 21, sperando, ci dice Barbaro, di decongestionare un po’ il grande afflusso degli altri due giorni e, perché no, consentire anche ad un pubblico più vario l’accesso al teatro.
Tante conferme e qualche gradita novità nel cartellone di spettacoli: l’Associazione ABC di Catania con Enrico Guarneri apre la stagione teatrale con “Gatta ci cova” il 26-27-28 ottobre; il 9-10 e 11 novembre sarà la volta di “Morte di Carnevale” del celebre Raffaele Viviani, capolavoro che è valso a Barbaro il premio Comicittà Salerno 2003 come miglior spettacolo; seguono il 23-23-25 novembre “Una volta nella vita” e, il 14-15-16 dicembre, “Il Gallo” con Enrico Guarneri.
Aprirà il 2013 la commedia musicale “Vino, amori e pizzicori” in scena il 18-19 e 20 gennaio; Salvina Fama e Giovanni Speciale saranno i protagonisti, l’01, il 2 e 3 febbraio di “San Giovanni Decollato”; ancora a febbraio, il 22-23-24 “U riffanti” con Salvo ed Eduardo Saitta. I primi tre giorni marzo sbarcheranno a Messina “Due dozzine di rose scarlatte” con Pietro Longhi e Paola Gassman e, sempre nel mese di marzo, irromperà la comicità de “I Petrolini” con “Era meglio morire da piccoli”; chiuderà la stagione la compagnia “Angelo Maio” con “Piscistoccu ‘a ghiotta”, l’ultima fatica che Barbaro si appressa a trasporre dalla carta al palcoscenico e che, sulla scia del pluripremiato “Voglia di borotalco”, non deluderà il pubblico messinese.
Due i piacevoli fuoriprogramma che il direttore artistico ci anticipa: il mattatore Antonello Costa sarà presso il teatro Annibale il primo dicembre con il suo spettacolo, già straordinario successo nella capitale e, ancora, spazio al Cabaret il 6 gennaio quando Pietro Barbaro dialogherà con il pubblico di spettatori.
Con la passione di sempre, dunque, pur nel periodo di forte crisi, lo scopo di Pietro Barbaro è consegnare alla città di Messina una stagione di sorrisi e di teatro… di qualità.

Dal 03 settembre è iniziata la campagna abbonamenti e l’08 ottobre scadrà il diritto di prelazione per gli abbonati. Informazioni e prenotazioni al numero: 090 6406547

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x