Valorizzazione aree agricole e contenimento del consumo di suolo. Soddisfatto l'ordine degli architetti - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Valorizzazione aree agricole e contenimento del consumo di suolo. Soddisfatto l’ordine degli architetti

Valorizzazione aree agricole e contenimento del consumo di suolo. Soddisfatto l’ordine degli architetti

giovedì 20 Settembre 2012 - 08:50

"Questo ddl va nella giusta direzione - sostiene il Consiglio dell'Ordine di Messina - e' questa, infatti, la strada per limitare cementificazione e speculazione edilizia su terreni agricoli. Bisognava prima o poi porre un freno al consumo di nuovo suolo e alla perdita di terreno agricolo. Speriamo però che in sede di approvazione del ddl da parte del Parlamento la norma venga estesa anche ai terreni incolti, attualmente non contemplati"

Soddisfazione da parte del Consiglio dell’Ordine degli Architetti di Messina per la recente approvazione del disegno di legge presentato dal Ministro delle Politiche Agricole Mario Catania in materia di valorizzazione delle aree agricole e contenimento del consumo di suolo.

“Questo ddl va nella giusta direzione – sostiene il Consiglio dell’Ordine di Messina – e’ questa, infatti, la strada per limitare cementificazione e speculazione edilizia su terreni agricoli. Bisognava prima o poi porre un freno al consumo di nuovo suolo e alla perdita di terreno agricolo. Speriamo però che in sede di approvazione del ddl da parte del Parlamento la norma venga estesa anche ai terreni incolti, attualmente non contemplati”

“Bisogna puntare – prosegue l’Ordine di Messina – alla formazione di una nuova coscienza civica, prendendo le mosse proprio da nuove leggi come questa orientate alla sospensione dell’edificabilità nelle aree agricole, collinari, limitrofe alla città, e densificare la città costruita, riqualificandola e incentivando la rottamazione dell’edilizia troppo datata”.

L’Ordine degli Architetti di Messina ha organizzato, fra l’altro, per la Consulta Regionale di Sicilia, un convegno a Taormina, in cui sono state trattate queste tematiche, elaborando un documento finale, approvato da oltre 250 delegati di tutti gli ordini siciliani.

Tag:

Un commento

  1. Bene, ma a Messina si va nella direzione opposta, ahimè!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007