Due rappresentanti messinesi alla Biennale d’Architettura di Pisa - Tempo Stretto

Due rappresentanti messinesi alla Biennale d’Architettura di Pisa

Francesca Cali

Due rappresentanti messinesi alla Biennale d’Architettura di Pisa

sabato 09 Novembre 2019 - 07:30
Due rappresentanti messinesi alla Biennale d’Architettura di Pisa

Lo studio Bodàr di Barcellona Pozzo di Gotto e l’architetto Ciappina, dello studio Moduloquattro, prenderanno parte alla III edizione della Biennale che si svolgerà a Pisa dal 21 novembre all’1dicembre.

Ci sarà anche un po’ di Messina alla prossima edizione della Biennale di Architettura di Pisa. Infatti, alla III edizione della Biennale, che si svolgerà dal 21 novembre all’1 dicembre presso gli Arsenali Repubblicani della città toscana, saranno presenti gli architetti Messina della Bodàr Bottega d’Architettura di Barcellona Pozzo di Gotto, e l’architetto messinese Fabrizio Ciappina dello studio Moduloquattro.

Fabrizio Ciappina dello studio Moduloquattro

Dieci giorni dedicati ad eventi, talk, mostre dedicate all’architettura del Tempo d’acqua. Infatti, il tema scelto quest’anno dal direttore della Biennale Alfonso Femia sarà l’acqua intesa come elemento costitutivo universale. Tutti i lavori presentati saranno proprio accomunati dall’acqua in quanto materia di progetto.

I due noti rappresentanti del territorio messinese, che negli anni si sono distinti in ambito nazionale e internazionale per aver vinto concorsi e premi di architettura, presenteranno rispettivamente ricerche concettuali diverse. Simulacrum ,Aeolian devices è il progetto presentato dallo studio Bodàr in collaborazione con un collettivo di studenti della Scuola di Architettura di Ferrara. Il progetto parte dalle considerazioni sui cambiamenti climatici e sulle conseguenze che questi avranno sul concetto di abitare, vista la riduzione del suolo e l’aumento delle acque. Al centro della riflessione le Isole Eolie, caso di studio esemplificativo delle isole minori del Mediterraneo, maggiormente esposte ai fenomeni di erosione costiera.

Al centro del lavoro dell’architetto Ciappina, invece, c’è lo Stretto di Messina. L’architetto messinese presenterà tre grandi acquarelli che ritraggono lo Stretto raffigurato in un tempo indefinito che disvela la capacità, di un luogo straordinario, di suggerire visioni “postutopiche”, in cui l’acqua diviene il collante indissolubile di città e territori, mentre il tempo ne rende possibile la loro narrazione.

L’architetto Ciappina e gli architetti Messina dello studio Bodàr prenderanno parte all’opening e al vernisage che si svolgerà giorno 21 novembre presso gli Arsenali Repubblicani di Pisa.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007