il Città di Messina compie l'impresa e batte la capolista Giarre - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

il Città di Messina compie l’impresa e batte la capolista Giarre

Piero Genovese

il Città di Messina compie l’impresa e batte la capolista Giarre

lunedì 02 Ottobre 2017 - 00:00
il Città di Messina compie l’impresa e batte la capolista Giarre

Obiettivo raggiunto dal Città di Messina che non solo si sblocca in casa ma al tempo stesso ferma la Capolista Giarre grazie ad un penalty segnato da Rasà nel corso della prima frazione di gara contro una formazione poco incisiva in attacco.

Con una prova impeccabile il Città di Messina conquista la prima vittoria casalinga della stagione grazie all’1-0 inflitto al Giarre formazione finora a punteggio pieno nel torneo di Eccellenza. Decide la gara il rigore trasformato da Rasà al 19′ del primo tempo, ma il risultato poteva essere senza dubbio più rotondo visto il buon numero di occasioni creato dai giallorossi.

Per la cronaca, nel corso della prima frazione di gara, la prima occasione è di marca peloritana. Al 7′ ci prova Genovese con una botta centrale che termina però alta sul fondo. Al 13′ si rivedono in avanti i padroni di casa con una ghiottissima occasione: Quintoni mette al centro su punizione, sul pallone arriva Cardia che trova l’incornata giusta ma trova il palo. La sfera arriva sui piedi di Rasà che da ottima posizione non inquadra. I padroni di casa continuano ad accelerare costringendo il Giarre nella propria porzione di campo. Al 18′ sugli sviluppi di un corner battuto corto, Calcagno viene atterrato in area da Leotta, il direttore di gara non ha dubbi e assegna il calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Rasà che realizza con freddezza così come avvenuto nella scorsa gara con il Catania S.Pio X. La reazione del Giarre arriva al 23′ con una girata di Caputa che non crea comunque affanni a Paterniti. Il pallino del gioco continuano a detenerlo Cardia e compagni e per registrare una nuova azione degna di nota bisogna attendere il 43′ quando Spampinato manda a fil di palo con un bel tiro al volo da posizione defilata. Nell’ultimo dei tre minuti di recupero il Città di Messina ha una buona occasione per il raddoppio con una manovra di contropiede: Cardia lancia sulla destra Genovese, palla al centro per Quintoni che a due passi dalla porta manda alto.

Nella ripresa il Giarre cerca di alzare il ritmo, ma trova davanti una difesa ben posizionata che respinge gli attacchi ospiti senza correre rischi. La chance più importante la crea ancora una volta il Città di Messina con un colpo di testa di Salvatore Leo che il giovane Dovara, subentrato nel primo tempo al posti di Colonna, riesce a respingere. Sul pallone si fionda Davide Leo senza però trovare lo specchio della porta. Non succede più nulla in un secondo tempo che vede i peloritani amministrare senza problemi il prezioso vantaggio anche grazie all’ingresso di Fragapane, Silvestri, Alessandro e Codagnone. Dopo quattro minuti di recupero il signor Monesi di Crotone decreta la fine del match.

Risultato importante per il Città di Messina che ferma la capolista e sale a sette punti in classifica. Nel prossimo turno trasferta in casa dell’Adrano.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x