Al "Garden Sport" per il Pistunina è sconfitta conto il Paternò - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Al “Garden Sport” per il Pistunina è sconfitta conto il Paternò

Pi.Ge

Al “Garden Sport” per il Pistunina è sconfitta conto il Paternò

Pi.Ge |
domenica 11 Marzo 2018 - 23:57
Al “Garden Sport” per il Pistunina è sconfitta conto il Paternò

Per il Pistunina al "Garden Sport" è sconfitta contro il Paternò. Match giocato sul piano del nervosismo e deciso dalla rete di Carmelo Guarnera a inizio ripresa. Invariata per i rossoneri peloritani la distanza dalla zona playout.

Sconfitta di misura quella subita dal Pistunia al "Garden Sport" contro il Paternò". I peloritani il gol partita lo subiscono ad inizio ripresa tuttavia però, grazie al Caltagirone che ha battuto il Real Aci, sono tre i punti di vantggio dalla zona playout.

Match giocato per lo più sul piano del nervosismo. Inizio di gara interrotto per quasi nove minuti causa scaramucce tra le due panchine. Tra un fallo e l'altro su ambo i fronti (ammoniti Balsamo e Colucci, quest'ultimo troppo nervoso), s'intravede qualche bagliore di calcio e al 22' Di Maggio conclude a lato dal limite dell'area. Più avanti è Trobino a rendersi pericoloso ma il suo diagonale attraversa tutto lo specchio della porta. Si va al riposo dopo otto minuti di recupero.

Nella ripresa pronti via e gol degli ospiti: su corner da destra di Ciarcià, la palla filtra tra una selva di gambe e con la difesa di casa assolutamente ferma arriva la zampata di Guarnera con la palla che s'infila lenta nell'angolo basso alla destra di Vitale. Al 21' Raciti prova il doppio innesto contemporaneo di D'Arrigo e Giacopello. E proprio dai piedi del centrocampista ex Giarre, direttamente su calcio di punizione, parte al 30' l'unica insidia giornata della giornata per il portiere ospite Caruso che si distende in tuffo deviando in corner. Un minuto più tardi Paternò pericoloso in contropiede ma è provvidenziale Pa' Keita a intercettare in spaccata un'incursione di Polak su assist da destra di Miraglia. Sul finale, prima del recupero, doppia prodezza consecutiva del portiere di casa Virgilio Vitale che, fuori dalla propria area, ribatte con i piedi prima su Castagna e poi su Minutola. L'estremo difensore di casa si lancia vanamente all'attacco provando a svettare sull'ultima punizione di Ardiri al 6' e ultimo minuto di recupero dopo il 90'.

Termina con la vittoria del Paternò. Il Pistunina tuttaia, nonostante la sconfitta, resta a tre punti di vantaggio dall zon playout. Prima del match da sottolineare il minuto di silenzio osservato n memoria del capitano della Fiorentina Davide Astori.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007