Ezra Pound, "ho cercato di scrivere il Paradiso" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Ezra Pound, “ho cercato di scrivere il Paradiso”

Vittorio Tumeo

Ezra Pound, “ho cercato di scrivere il Paradiso”

venerdì 07 Giugno 2019 - 07:16

Da Messina a Catania passando per Capo d'Orlando: una tre giorni organizzata da Naxoslegge per presentare il libro di A. Rivali dedicato al poeta americano

È dedicata all’indimenticata figura del poeta americano Ezra Pound la rassegna letteraria a tema unico allestita da Naxoslegge, per le anteprime dell’Edizione 2019 dell’ormai celebre festival letterario. È proprio alla figura dell’enigmatico poeta autore di innumerevoli saggi critici e sillogi poetiche, tra cui spiccano soprattutto i Cantos, che è dedicato anche il libro di Alessandro Rivali edito da Mondadori “Ho cercato di scrivere Paradiso, conversazione con la figlia del grande poeta statunitense, Mary de Rachelwitz, che sarà presentato nel corso dell’evento, tra le tappe siciliane organizzate e coordinate dalla dinamica e brillante operatrice culturale prof. Fulvia Toscano, direttore artistico di Naxoslegge.

Si apre con la presentazione messinese, che avrà luogo proprio questa sera alle 18 nel suggestivo scenario della Marina del Nettuno Yachting Club, in collaborazione con l’Associazione Città Plurale. Si prosegue l’8 giugno a Villa Piccolo a Capo d’Orlando, ospiti della Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella, presieduta dall’avv. Andrea Pruiti Ciarello.

Villa Piccolo

All’incontro interverranno Aurelio Pes e Alberto Samonà. Particolarmente sentita la tappa orlandina per la presentazione del libro su Pound, che risulta quanto mai pertinente, soprattutto alla luce dell’interesse per la teosofia e l’occulto che accomunava il poeta americano “politicamente scorretto” (cit.) proprio con i fratelli Piccolo con i quali aveva intrapreso una corrispondenza e che, nel 1967, intervistato da Vanni Ronsisvalle, Presidente emerito della Fondazione Piccolo.

Vanni Ronsisvalle ed Ezra Pound (fotografia di Vittorugo Contino)

La tre giorni si concluderà, infine, con l’appuntamento di domenica 9 giugno al Palazzo della Cultura di Catania, con gli interventi di Salvo Pogliese, Fabio Granata e Andrea Cerra. Una tre giorni intensa in cui,  grazie alla presenza di Rivali, acuto e scrupoloso studioso della vita e dell’opera di Pound, sarà possibile penetrare nel complesso mondo del grande poeta, con particolare riferimento al periodo della sua permanenza nel castello di Brunnenburg, dove si trasferì nell’estate del 1958. Un soggiorno che segnò profondamente la vita e l’opera di Pound, l’ultimo scorcio della sua vita che avrebbe dedicato alla scrittura del “Paradiso” la parte finale del suo poema: frammenti così densi di verità e tenerezza da diventare il suo testamento più sincero. Ancora una volta era Dante la misura della sua ambizione. “Ed è proprio intorno alla sezione conclusiva dei Cantos e al senso di solitudine, che Pound avvertì al suo ritorno in Italia, che ruotano queste conversazioni tra Alessandro Rivali e Mary de Rachewiltz, iniziate ormai più di nove anni fa. Un avvincente romanzo familiare e, allo stesso tempo, una immaginifica ascensione al Paradiso di Pound, per scovare infine quella luce che “come un barlume ci riconduca allo splendore” si legge nel testo di accompagnamento del volume.

Fulvia Toscano

Come afferma Fulvia Toscano, “questa è per Naxoslegge una vera anteprima della nuova edizione del festival, dedicata alla storia, alla necessità del recupero della memoria, da qui il titolo scelto, “Le opere e i giorni”, di pariniana memoria, in cui abbiamo voluto sintetizzare il senso di questo nuovo percorso, in cui il tempo, i giorni appunto, si intrecciano al fare e disfare degli uomini, al loro esserci, con le loro storie e le loro vite. Quella di Pound è una storia emblematica che segna il secolo trascorso, lo trafigge come una lama e ne costituisce, a nostro avviso uno spartiacque e credo che questo straordinario libro di Alessandro Rivali sia una opportunità irrinunciabile per accostarsi, con mente e cuore liberi, alla voce del Poeta che, forse, siamo in grado ancora di ascoltare“. Naxoslegge conferma quindi la sua vocazione ad essere un evento diffuso e condiviso, come dimostrano le importanti collaborazioni sui diversi territori, rimarcando altresì la scelta di un progetto ambizioso che promuove una visione militante della cultura, ostinatamente libera.

Vittorio Tumeo

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x