Il jazz d'autore fa ritorno a Taormina

Il jazz d’autore fa ritorno a Taormina

Il jazz d’autore fa ritorno a Taormina

Tag:

lunedì 18 Luglio 2011 - 08:01

Parte questo lunedì 18 luglio il ricco cartellone del Taormina Jazz Festival

Da oggi, lunedì 18 luglio, Taormina sarà la capitale siciliana del jazz. Tutto pronto per l'avvio dei cinque concerti che comporranno il calendario del “Taormina Jazz Festival” 2011, organizzato da Scandurra per la direzione artistica di Toti Cannistraro, con il patrocinio dell'Assessorato al Turismo e Verde Pubblico della perla dello Jonio e che fino al 24 luglio, con inizio alle ore 21.30, presso la Villa Comunale di Taormina e con ingresso libero, vedrà sul palco talentuosi artisti di valore internazionale. Il festival, dopo il successo riscontrato lo scorso anno, punta a promuovere il jazz come espressione d'arte, con particolare cura delle molteplici mutazioni partendo dalle forme tradizionali fino ad arrivare ai progetti innovativi e sperimentali.

Questo lunedì 18 luglio, ad aprire la kermesse sarà il sassofonista siciliano e prestigioso esponente della scena jazz italiana, Stefano D’Anna, accompagnato alla chitarra da Fabrizio Brusca, al basso da Matteo Marongiu e alla batteria da Marcello Pellitteri con “Stefano D'Anna Soundscape”, un interessante progetto sperimentale dalle nuove combinazioni emotive.

Secondo concerto fissato per il 20 luglio con “Fly” proposto dal trio formato da Mark Turner, sax, Larry Grenadier, basso e Jeff Ballard, batteria che sovverte ogni aspettativa sugli strumenti e che bilancia con grande maestria le componenti cerebrali dell'improvvisazione di gruppo con gli elementi piú viscerali.

Giovedì 21 luglio sarà la volta di “The Bad Plus” con Ethan Iverson al piano, Reid Anderson al basso e David King alla batteria, gruppo innovativo ed anticonvenzionale che ha abbracciato avventure sonore senza compromessi, muovendosi sul fronte di una nuova avanguardia strumentale.

Sabato 23 luglio “The Nir Felder Quartet”, la formazione del talentuoso chitarrista americano Nir Felder e composta da Aaron Park al piano, Ben Street al basso e Nate Smith alla batteria, mescola elementi jazz, ambient ed indie rock, nello stile dei migliori improvvisatori di New York, una fonte inesauribile di idee, senza sprecare una nota.

Il festival vedrà la sua conclusione domenica 24 luglio con un trio travolgente che unisce il leggendario contrabbassista Eddie Gomez al compositore e pianista siciliano Salvatore Bonafede ed al batterista newyorchese Joe La Barbera. In occasione dei concerti sarà offerta una degustazione di vini offerti dall’azienda Cottanera e sarà allestito uno stand di libri, dvd e cd di musica jazz a cura della libreria Birdland di Milano.

Giuseppe Spanò

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile

Privacy Policy

Termini e Condizioni

info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007