Filicudi. Oltre 2 milioni per la messa in sicurezza della provinciale - Tempo Stretto

Filicudi. Oltre 2 milioni per la messa in sicurezza della provinciale

Salvatore Di Trapani

Filicudi. Oltre 2 milioni per la messa in sicurezza della provinciale

venerdì 29 Novembre 2019 - 17:14
Filicudi. Oltre 2 milioni per la messa in sicurezza della provinciale

Dalla regione l’apertura del bando per la progettazione dell’intervento, per il quale sono stati stanziati oltre 2 milioni di euro.

Si punta alla messa in sicurezza della strada provinciale di Filicudi, funzionale al collegamento con contrada Pecorina.

Al via la gara per la progettazione

Dall’ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della regione Nello Musumeci, l’avvio del bando per la progettazione degli interventi. L’ufficio, guidato da Maurizio Croce, ha stanziato complessivamente 2 milioni e 200mila euro.

L’area interessata risulta spesso impraticabile per via di alcuni eventi franosi, causati dal maltempo che ogni anno colpisce la zona.

«Da cinque anni ormai –si legge in una nota dell’ufficio del presidente della regione- l’intera borgata di Pecorini a mare, nell’isola di Filicudi è costretta a vivere lunghi periodi di isolamento per la chiusura -che a più riprese si è resa necessaria- della strada provinciale che la collega con il porto. I costoni di roccia che la sovrastano, infatti, non sono mai stati messi in sicurezza e puntualmente, nei periodi di pioggia intensa, sull’asfalto finiscono massi e detriti. In questi casi centinaia di abitazioni, ma anche diversi esercizi commerciali diventano raggiungibili solo via mare. Risulta inoltre impossibile ogni collegamento con l’unico molo che costituisce un attracco alternativo, quando quello del porto è inagibile».

Interventi a lungo richiesti

Della questione ce ne eravamo occupati lo scorso settembre, quando a causa del maltempo la strada era stata oggetto di nuovi eventi franosi. Sull’argomento era intervenuto anche il comitato “Pro Filicudiche aveva posto l’accento sulle criticità dell’area, richiedendo un’azione tempestiva.

Dalla regione scrivono che si punterà principalmente al rifacimento dell’intera pavimentazione,attraverso la scarifica di alcune parti. Prevista anche la realizzazione di reti paramassi sulle pareti di roccia che costeggiano la carreggiata, oltre alla realizzazione di una gabbionata.

(In foto l’evento franoso dello scorso settembre).

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007