Il Rito della luce, un caleidoscopio di eventi artistico culturali - Tempostretto

Il Rito della luce, un caleidoscopio di eventi artistico culturali

Salvatore Famularo

Il Rito della luce, un caleidoscopio di eventi artistico culturali

giovedì 23 Giugno 2016 - 08:07

Hanno preso il via martedì scorso le celebrazioni de "Il rito della Luce - Solstizio d'estate 2016" che si concluderanno domenica 26 giugno prossimo. Tra i numerosi eventi in programma anche l'inaugurazione, all'interno dell'albergo museo '"Atelioer sul mare" di Castel di Tusa, della mostra ECOLAB di Linda Schipani e la stanza IO SONO IL BLU di Ottavio Cappellani. Domenica 26 giugno la conclusione, dalle ore 15.30 al tramonto del sole presso la "Piramide del 38° Parallelo"di Mauro Staccioli, a Motta d'Affermo.

Sarà inaugurata sabato 25 giugno, alle ore 17,00, nella suggestiva cornice delle sale espositive dell’Atelier sul Mare, il museo albergo d’arte contemporanea a Castel di Tusa, la mostra “ECOLAB” di Linda Schipani. La mostra è un compendio delle opere della collezione Ecolab, che comprende opere originali dell’artista Linda Schipani e pezzi della collezione permanente, composta da manufatti di centinaia di artisti siciliani invitati ogni anno a rielaborare materiali di scarto, scegliendone ogni volta uno diverso, prevalentemente tratti dall’industria elettrica.

«Il filo conduttore del riciclo – dice Linda Schipani – è legato alla mia attività di ingegnere per l’Ambiente e il Territorio e di Gestione integrata dei rifiuti: ho trovato nell’arte la bacchetta magica per trasformare un problema in un’opportunità».

Il progetto è stato presentato nel 2011 alla Biennale di Venezia, all’interno del Padiglione Spagna, con il Museo italiano in Esilio.

Sempre sabato 25 giugno sarà inaugurata la nuova stanza dell’Atelier sul Mare: “IO SONO IL BLU”, stanza dedicata al Tempo e allo Spazio. La stanza tutta blu è colma di luce, ogni oggetto o complemento – luci, appliques, grucce, mobili, specchi – è avvolto dal colore: un’immersione a 360 gradi che conduce ad uno spazio esterno.

IO SONO IL BLU, è frutto della collaborazione pluridecennale tra il mecenate Antonio Presti e lo scrittore Ottavio Cappellani e rappresenta un “filo blu” tra un testo – scritto 11 anni fa, in occasione della protesta che vide Presti “chiudere simbolicamente” la “Finestra sul mare” di Tano Festa – e l’oggi.

«Come allora ci affidammo al Rito, alle parole e alla condivisione come strumento di protesta e di riconoscenza – spiega Cappellani – così oggi avvertiamo il desiderio di rinnovare quel momento per parlare del presente e proiettarci verso il futuro. La stanza è simbolo di rigenerazione e resilienza».

Oltre al testo “Io sono il blu” – affisso su una delle pareti –, lo scrittore ha voluto far nascere un nuovo scritto, che i visitatori potranno trovare tra le lenzuola del letto posto al centro della stanza. “IO SONO IL BLU” è un’immersione nel colore e nell’aria, una visione che dona pace e tranquillità, un vuoto blu, riempito solo dalle parole che avvolgono e accarezzano il corpo.

La mostra ECOLAB di Linda Schipani e la stanza di Ottavio Cappellani “IO SONO IL BLU” saranno inaugurate nell’ambito nell’ambito de “Il Rito della Luce – Solstizio d’estate 2016”, voluto da Antonio Presti, presidente della Fondazione Fiumara d‘arte, che si rinnova ogni anno ai piedi della Piramide del 38° Parallelo, di Mauro Staccioli, l’ultima opera della Fiumara. Il rito quest’anno si snoda tra il 21 e il 26 giugno e raggiungerà l’acme domenica pomeriggio, dalle ore 15.30 al tramonto del sole presso la Piramide del 38° Parallelo. (Salvatore Famularo)

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007