Fiumara d'arte, coronavirus ferma Rito della Luce - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Fiumara d’arte, coronavirus ferma Rito della Luce

Alessandra Serio

Fiumara d’arte, coronavirus ferma Rito della Luce

giovedì 18 Giugno 2020 - 08:33
Fiumara d’arte, coronavirus ferma Rito della Luce

Trasformato il Rito della Luce alla Piramide di Fiumara d'Arte a causa dell'emergenza coronavirus

Il Rito della Luce, percorso di Bellezza e Conoscenza della Fondazione Antonio Presti – Fiumara d’Arte, uno degli eventi più attesi in Sicilia in occasione del solstizio d’estate, quest’anno non si svolgerà a causa dell’emergenza sanitaria. Lo ha deciso il mecenate. E’ la prima volta che accade in 10 anni.

“La Piramide suonerà come un monito all’ascolto del silenzio – spiega Presti – solo nel dono silenzioso dell’ascolto è possibile nutrirsi della Conoscenza, la vera ricchezza che aumenta nella sua condivisione. È il tempo del ringraziamento. La vita echeggia in questa contemporaneità sospesa, immobilizzata e contagiata dall’emergenza. Ciò che ci viene negato acquista oggi ancora più valore: lo spirito della comunità; i legami sociali e familiari; la libertà dell’individuo; l’educazione delle scuole; la cultura che permea gli spazi sopravvissuti alle tecnologie invadenti; la spiritualità che inonda l’universo e il genius loci di quei luoghi che abbiamo sempre vissuto con la superficialità dei tempi e mai con proiezione interiore. Ecco la nuova equazione etica per fronteggiare uno dei più grandi allarmi della società: quel batterio invisibile che distrugge l’anima in nome dell’asfittica logica che ha prosciugato la modernità”.

Il percorso del Rito della Luce, ai piedi della Piramide – 38° parallelo in contrada Belvedere di Motta d’Affermo quest’anno non sarà un momento di condivisione collettiva che puntualmente radunava migliaia di persone, artisti, poeti, musicisti, performer e filosofi, provenienti da ogni parte del mondo. Ma sarà comunque un momento di raccoglimento e di auto riflessione nel rispetto delle regole dettate dal Covid19.

“L’animavirus sarà l’antidoto contro la svuotante cultura dell’attimo fuggente – continua Presti – Ritrovare relazioni autentiche senza mummificarsi nella superficialità dell’Avere era ormai urgenza, impellenza, una strada per la sopravvivenza. Profitto contro salute. Il virus forse sta ristabilendo le priorità?”

Da venerdì 19 a domenica 21 giugno sarà quindi possibile visitare la Piramide, guidati dalla Fondazione Fiumara d’Arte. Tutte le info ai recapiti della Fondazione o all’Atelier sul mare di Tusa.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007