Furci. Palasport, entro maggio il progetto esecutivo per la riqualificazione - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Furci. Palasport, entro maggio il progetto esecutivo per la riqualificazione

Carmelo Caspanello

Furci. Palasport, entro maggio il progetto esecutivo per la riqualificazione

lunedì 09 Marzo 2020 - 12:43
Furci. Palasport, entro maggio il progetto esecutivo per la riqualificazione

Missione a Roma del sindaco Francilia e del capo dell'area tecnica Crisafulli presso l'ufficio Sport e salute del Governo

FURCI SICULO – Missione romana per la riqualificazione del Palasport. Il sindaco di Furci Matteo Francilia e il responsabile dell’area tecnica, Claudio Crisafulli, sono stati ricevuti dai funzionari dell’ufficio Sport e salute del Governo.

“Nel corso dell’incontro con l’architetto Ajena e l’ingegnere Giocondi – spiega il primo cittadino – è emerso che entro la fine di maggio sarà redatto il progetto esecutivo e immediatamente dopo saranno avviate le procedure per la realizzazione dei lavori di recupero dell’impianto. Il Palasport, utile non solo per Furci ma per l’intero comprensorio jonico – aggiunge Francilia – non sarà più una cattedrale nel deserto”.

Il finanziamento

Il finanziamento ottenuto attraverso il bando ministeriale Sport e periferia, ammonta a 399mila e 600 euro. Dalla presentazione del progetto definitivo, era il dicembre del 2017, sono subentrati nuovi regolamenti legati all’impiantistica sportiva che hanno comportato una lievitazione dei costi. In virtù di ciò, il Comune ha deciso di aggiungere una compartecipazione di 56mila e 800 euro attraverso l’accensione di un mutuo a tasso zero con il Credito sportivo. L’intervento da realizzare permetterà di riqualificare e rimettere in funzione il Palasport, realizzato nei primi anni ’90, più volte inaugurato ma mai realmente entrato in funzione.

Con i suoi 500 posti a sedere ed un ampio parcheggio all’esterno, rappresenta una struttura unica nel comprensorio jonico che va da Scaletta a Taormina. Negli ultimi lustri è stato preda dei vandali che lo hanno messo a soqquadro. Sono stati rubati diversi seggiolini dalla tribuna ed anche l’impianto elettrico. I vetri della porta d’ingresso al rettangolo di gioco (concepito per gare di basket e volley) sono stati mandati in frantumi. Anche gli altri ingressi non godono di… buona salute. Gli spogliatoi sono da ristrutturare e ampliare.

“Unico obiettivo, riaprire l’impianto”

“Insieme al consigliere comunale con delega alle Infrastrutture Giuseppe Lo Po’, che ringrazio per la sua professionalità – tiene a precisare il sindaco Francilia – ci siamo messi al lavoro con l’unico obiettivo di ottenere il risultato della riqualificazione e apertura del Palazzetto. Non è possibile che una simile struttura rimanga chiusa e nel degrado. Va al più presto messa a disposizione della comunità”. L’intervento programmato dovrebbe essere quello risolutivo. Dopodiché si penserà concretamente alla gestione. Ma questo è un altro discorso.

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007