Giallo di Caronia, le impronte sul traliccio e i nuovi accertamenti - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Giallo di Caronia, le impronte sul traliccio e i nuovi accertamenti

Alessandra Serio

Giallo di Caronia, le impronte sul traliccio e i nuovi accertamenti

sabato 26 Settembre 2020 - 10:37
Giallo di Caronia, le impronte sul traliccio e i nuovi accertamenti

Tracce biologiche sul traliccio di Caronia dove si pensa sia salita Viviana Parisi.

Due impronte, due tracce ancora da “identificare” che però potrebbero portare nuova luce sul giallo di Caronia. Le ha trovate la Polizia Scientifica ieri a Caronia, sul traliccio 59 dell’energia elettrica. Quello che – è una delle ipotesi al vaglio – Viviana Parisi potrebbe aver “scalato”, tra il 3 agosto e il 4 notte.

avvocato Pietro Venuti
avvocato Pietro Venuti

Lo rivela il legale della famiglia Mondello, l’avvocato Pietro Venuti: Il tipo di esami effettuati, irripetibili, attraverso una tecnica chiamata di fumo -azione, ha permesso di trovare queste tracce, che nello scorso esame con il luminol non erano state evidenziate. Potrebbero essere tracce di sudore o impronte, naturalmente solo dopo altre analisi si potrà capire se appartengono a Viviana”.

Le campionature di ieri saranno trasmesse al Gabinetto di Polizia Scientifica di Palermo, dove sarà chiarito di cosa si tratta e se appartengono effettivamente alla mamma di Venetico.

La presenza di tracce di Viviana sul traliccio confermerebbe l’ipotesi tracciata dagli investigatori dopo il ritrovamento di Viviana: la posizione del corpo e la distanza dal pilone, poi gli esami medico legali sul corpo, hanno fatto pensare ad una caduta della donna dall’alto. C’è da capire se sia scivolata o se si sia lanciata.

Proseguono intanto gli accertamenti sull’incidente avvenuto il 3 agosto in galleria. “La prossima settimana ci sarà di nuovo un’altra analisi in galleria e poi il 7 ottobre sono previsti altri accertamenti sui corpi“, spiega l’avvocato Pietro Venuti a proposito dei prossimi step dell’indagine.

Intanto ieri è tornato a parlare Daniele Mondello. In un video messaggio inviato alla trasmissione Mattino 5 di Federica Panicucci, Daniele chiede la verità sul caso di sua moglie e suo figlio, e invoca che non si spengano i riflettori sul caso. “Ancora oggi non so come sono morti mia moglie Viviana e mio figlio Gioele, in sogno mi chiedono aiuto, in sogno mi chiedono giustizia“, ha detto Daniele.

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007