Giardini. "Mito di Naxos", studenti alla scoperta delle proprie origini - Tempo Stretto

Giardini. “Mito di Naxos”, studenti alla scoperta delle proprie origini

Redazione

Giardini. “Mito di Naxos”, studenti alla scoperta delle proprie origini

venerdì 26 Aprile 2019 - 11:43
Giardini. “Mito di Naxos”, studenti alla scoperta delle proprie origini

Presentata dalla Pro loco la V edizione della manifestazione finalizzata a promuovere nelle scuole primarie la cultura ellenica e l’immenso patrimonio storico e archeologico di Naxos

GIARDINI NAXOS – Presentata dalla Pro loco la quinta edizione del “Mito di Naxos”. La nuova edizione, è  stata dedicata alla fondazione dell’Apoikia di Naxos e al suo Oikistes Teokles.

Il progetto didattico-educativo gode del patrocinio del Comune, della collaborazione dell’Istituto comprensivo di Giardini, del Parco archeologico di Naxos, con la partecipazione della  Naxos entertainment (laboratorio cinematografico e teatrale), della Byframe (Agenzia di comunicazione), della stilista Simona Gullotta e del fotografo Giampiero Caminiti.

Il Mito di Naxos nasce nel 2013 da una idea del presidente della Pro loco Giuseppe Carmeni con lo scopo di promuovere nelle scuole primarie la cultura ellenica e l’immenso patrimonio naturalistico, storico e archeologico di Naxos. Sono state selezionate le classi quinte elementari dell’Istituto comprensivo di Giardini, del Plesso di Scuola Primaria Collodi di Pallio e del Plesso Galilei di Calcarone. Un grazie i responsabili della Pro loco lo hanno rivolto alla dirigente scolastica Maria Concetta D’Amico, alla collaboratrice Rosa Cannistrà, alla responsabile di plesso di Calcarone  Rosa Maria Bertè,  alla responsabile di plesso di Pallio Maria Concetta Palumbo, alle insegnanti ed ai rappresentanti dei genitori per aver aderito con entusiasmo all’iniziativa.

Il progetto prevede una fase di formazione in classe in orario scolastico, già in corso dalle prime settimane di aprile, con appositi laboratori di carattere culturale, storico e artistico curati dallo storico dell’arte Giuseppe Carmeni, da Francesco Papa laureando in archeologia, dalla stilista Simona Gullotta e dalla vicepresidente Luana La Spina, con la preziosa collaborazione delle insegnanti. Saranno coinvolti in modo attivo anche i genitori e a loro sarà dedicato un laboratorio sui costumi dell’antica Grecia.

Il progetto si concluderà  il 5 maggio, prima domenica del mese, con la visita drammatizzata al Parco e al Museo archeologico della prima colonia greca di Sicilia. Durante la visita gli alunni, vestiti in costume ellenico, interpreteranno dei ruoli e saranno accompagnati dai loro genitori.

Gli ospiti lungo il percorso incontreranno dei personaggi storici che racconteranno la fondazione di Naxos, la vita degli antichi abitanti di Naxos, e le imprese del grande campione Tysandros. L’evento, come ogni anno, si trasformerà in una festa ellenica dove le famiglie, gli adulti e i bambini potranno trascorrere un momento magico immersi nella bellezza del Parco archeologico, riscoprendo le nostre origini e la propria identità culturale e storica.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007