I lunghi lavori all'Avello 5000. Gioveni chiede si riapra almeno per Pasqua - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

I lunghi lavori all’Avello 5000. Gioveni chiede si riapra almeno per Pasqua

I lunghi lavori all’Avello 5000. Gioveni chiede si riapra almeno per Pasqua

mercoledì 16 Aprile 2014 - 09:05
I lunghi lavori all’Avello 5000. Gioveni chiede si riapra almeno per Pasqua

L'edificio cimiteriale è chiuso da 7 mesi ed è stato riaperto provvisoriamente solo in occasione della commemorazione dei defunti. Il consigliere comunale ha trasmesso un'interrogazione all'assessore ai Cimiteri, con la quale, oltre a sollecitare la fine dei lavori, si chiede anche un'apertura provvisoria in questo periodo pasquale al fine di consentire ai parenti dei defunti (molti provenienti anche da fuori città) di andarli a visitare. Sullo stesso tema anche il Consiglio della III circoscrizione

Pasqua così come il 2 novembre. Si pensava che in aprile i lavori di sistemazione dell’Avello 5000, al Gran Camposanto, sarebbero stati conclusi. Così non è ed allora il consigliere comunale Libero Gioveni, come avvenuto in occasione della commemorazione dei defunti, ne chiede la riapertura provvisoria nel periodo pasquale.

L’Avello 5000 fu chiuso dall’Asp sette mesi fa per la presenza di liquidi organici e disfunzioni varie (ascensore guasto, lapidi rotte ecc.) e ancora oggi rimane inaccessibile.

Ora Gioveni interroga l’assessore ai Cimiteri, Daniele Ialacqua, per conoscere i tempi previsti per l’ultimazione degli interventi.

La stessa richiesta arriva anche dalla III circoscrizione su input del consigliere Mario Barresi. Oltre all’Avello 5000, si chiedeono notizie anche sull’attivazione del crematorio, sui lavori di ripristino del soffitto del deposito e su come si sta operando per risolvere il problema dell’enorme numero di bare presenti e della pulizia e del decoro dell’intero Gran Camposanto.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

4 commenti

  1. Tantissime cose a Messina finisco col diventare VERGOGNA, ecco questa è una di quelle !!!
    I lavori finiranno solo quando gli ‘addetti’ si decideranno a fare sul serio, considerando però che lo stipendio in ogni caso arriva lo stesso perchè allora lavorare seriamente ?

    Intanto i fiori ai nostri cari li portiamo solo col pensiero.

    VERGONA !

    0
    0
  2. Tantissime cose a Messina finisco col diventare VERGOGNA, ecco questa è una di quelle !!!
    I lavori finiranno solo quando gli ‘addetti’ si decideranno a fare sul serio, considerando però che lo stipendio in ogni caso arriva lo stesso perchè allora lavorare seriamente ?

    Intanto i fiori ai nostri cari li portiamo solo col pensiero.

    VERGONA !

    0
    0
  3. VERGOGNA!!! VERGOGNA!!! VERGOGNA!!! In questa città non si ha rispetto neanche per i morti, l’importante che i nostri cari amministratori trovino assolutissimamente una sistemazione agli extracomunitari!!! Sono mesi che faccio annunci, telefonate …. VERGOGNA!!! VERGOGNA!!! VERGOGNA!!!

    0
    0
  4. VERGOGNA!!! VERGOGNA!!! VERGOGNA!!! In questa città non si ha rispetto neanche per i morti, l’importante che i nostri cari amministratori trovino assolutissimamente una sistemazione agli extracomunitari!!! Sono mesi che faccio annunci, telefonate …. VERGOGNA!!! VERGOGNA!!! VERGOGNA!!!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007