I liquori di Giardini d'Amore conquistano Milano e i migliori bartender d'Italia - Tempo Stretto

I liquori di Giardini d’Amore conquistano Milano e i migliori bartender d’Italia

Francesca Stornante

I liquori di Giardini d’Amore conquistano Milano e i migliori bartender d’Italia

martedì 19 Febbraio 2019 - 18:38
I liquori di Giardini d’Amore conquistano Milano e i migliori bartender d’Italia

Hanno iniziato tre anni facon un sogno e un progetto che parlava di radici e tradizione. Gli ingredienti che odorano di Sicilia, limone, finocchietto, fico d’india, mandorla, pistacchi. La forza e il coraggio di quattro giovani brillanti che hanno deciso di fare liquori racchiusi in bottiglie che ricordano i vecchi profumi di un tempo.

Così nacque Giardini d’Amore. E oggi, solo dopo tre anni, questo marchio che parte dalla zona ionica di Messina, ha ormai varcato i confini della Sicilia ed è diventato un brand di grandissimo successo.

Miscelazione d’Amore

L’ultima novità si chiama Miscelazione d’Amoree li ha portati prima a Romae pochi giorni fa a Milano. E’ un tour di presentazione della Cocktail List Giardini d’Amore, una lista esclusiva di cocktail ispirati dai liquori artigianali messinesi che, a soli tre anni dal lancio, sono ormai presenti nella più alta ristorazione emiscelazione italiana.

A ospitare la festa della liquoristica italiana d’eccellenza, l’accogliente ed elegante lounge del Savini, nellaGalleria Vittorio Emanuele di Milano, che ha da poco festeggiato i 150 anni di storia.

Debutto a Milano

Gli ospiti dell’evento hanno potuto scoprire i nuovi signature cocktail realizzati da Alessandro Melis, Mixology Consulting del Pandenus di Milano e da Alessandro Antonelli, Bars and Restaurant Manager dell’A. Roma Lifestyle Hotel di Roma, nonché i drink del Savini Caffè.  Il tutto accompagnato dalle creazioni gourmet dell’Excecutive Chef Giovanni Bon.

Un momento conviviale in cui riscoprire l’utilizzo dei prodotti italiani d’eccellenza nei drink. In una Milano alla continua ricerca dell’esclusività e della bellezza, la presentazione della Cocktail List Giardini d’Amore è diventata l’occasione per riaffermare il primato della liquoristica italiana, e in questo caso messinese, in cui il liquore della tradizione acquisisce una veste contemporanea e una nuova identità, per un bere miscelato sempre più attento alla qualità e all’impiego dei prodotti italiani eccellenti e unici che hanno reso la liquoristica italiana famosa in tutto il mondo.

Nata in collaborazione con I Maestri del Cocktail, alla Drink List elaborata con i gusti e i profumi di Giardini d’Amore hanno partecipato 10 tra i più importanti professionisti della miscelazione italiana che si sono lasciati ispirare ognuno da un liquore. 

I commenti

«La Cocktail List che io e i miei colleghi abbiamo creato conGiardini d’Amoreha dichiarato Alessandro Melis, Mixology Consulting delPandenus di Milanova nella direzione del bere bene. Dopotutto oggi i clienti sono sempre più curiosi e cominciano ad approcciare il bere fuori casa con crescente consapevolezza. E’ un momento in cui la quantità sta cedendo il passo alla qualità e se ciò è un bene per i clienti, lo è anche per i gestori di locali. I prodotti di alta fascia, infatti, contribuiscono a fidelizzare il consumatore, a creare valore aggiunto per i locali e a generare un volume di affari più interessante».

«Sono molto legato a questo progetto e alla filosofia che lo guida, motivo per cui ho voluto essere presente anche in questo secondo appuntamento di Miscelazione d’Amore» ha aggiunto Alessandro Antonelli, Bars and Restaurant Manager dell’A. Roma Lifestyle Hotel di Roma. «Il nostro settore ha sempre più bisogno di qualità, nei prodotti utilizzati, nell’accoglienza, nel servizio offerto ai clienti. E’ quindi importante poter godere di momenti come questo, in cui si può condividere con i propri colleghi e le aziende esperienze, competenze e obiettivi».

Emanuela RussoResponsabile Marketing di Giardini d’Amore ha voluto ricordare che l’intero progetto ha un legame molto forte con la città di Milano: «E’ da qui che il progetto prese forma a fine 2015. E il Savini, il “salotto di Milano”, ricco di magia e storia, non poteva che essere il luogo ideale per presentare la nostra prima cocktail list».

Francesca Stornante

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007