Il M5S contro la scelta della Giannetto: «I princìpi politici e i valori umani non possono essere barattati» - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il M5S contro la scelta della Giannetto: «I princìpi politici e i valori umani non possono essere barattati»

Redazione

Il M5S contro la scelta della Giannetto: «I princìpi politici e i valori umani non possono essere barattati»

mercoledì 08 Gennaio 2020 - 10:34
Il M5S contro la scelta della Giannetto: «I princìpi politici e i valori umani non possono essere barattati»

La presa di posizione di Argento, Cannistrà, Mangano e Fusco e dei deputati regionali e nazionali. I consiglieri Schepis e Cipolla non firmano però il documento, facendo emergere una evidente spaccatura interna

MESSINA. «I principi politici, la coerenza e i valori umani non possono essere barattati per nessuna ragione al mondo. Chi non condivide la linea del M5s è libero di fare le sue scelte, assumendosi le proprie responsabilità di fronte ai propri elettori, ai cittadini e alla propria coscienza». Parole dei consiglieri comunali Andrea Argento, Cristina Cannistrà, Pippo Fusco e Paolo Mangano, che di fatto prendono le distanze, seppur senza mai nominarla,  dalla collega Serena Giannetto, la quale ha deciso di aderire alla proposta del sindaco De Luca. Nel comunicato odierno mancano comunque le firme degli altri due consiglieri pentastellati, vale a dire Giuseppe Schepis e Francesco Cipolla, a dimostrazione che c’è una spaccatura nel gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle, come peraltro emerso nelle ultime votazioni in Aula.

Andrea Argento, Cristina Cannistrà, Pippo Fusco e Paolo Mangano  ribadiscono inoltre la distanza siderale del Movimento 5 Stelle da Cateno De Luca, “che rappresenta quanto più lontano ci sia dalla nostra visione etica, morale e umana della città, della politica e della democrazia”.

«Pur biasimando il suo tentativo di delegittimare il consiglio comunale, che evidentemente è considerato solo un ostacolo per le sue “mire di conquista”, – proseguono i quattro consiglieri – siamo convinti che il “cambio di passo” preteso dal sindaco possa rappresentare per paradosso un punto di svolta, mostrando definitivamente ai cittadini il vero volto di molti dei loro rappresentanti in consiglio, chiamati a gettare definitivamente la maschera. Certi che ci sia un confine molto sottile fra la “follia visionaria” e il delirio, noi continueremo a fare sempre il nostro dovere e a condurre quella che consideriamo una vera e propria “battaglia di civiltà”, come abbiamo fatto dal giorno del nostro insediamento, senza cedere a ricatti, minacce, intimidazioni e subdoli trabocchetti, come nel caso del voto sul contratto di servizio di Atm, che qualcuno ha persino rivendicato facendo leva sui lavoratori per poi scoprire di essere stato nuovamente raggirato e preso per i fondelli. Chi non ci sta, ha altri interessi o è stato “incantato dai serpenti” sa dove si trova la porta: il tempo è galantuomo e ognuno sarà chiamato a rispondere delle sue scelte, in linea con il proprio “spessore” politico, tecnico e umano», concludono, specificando di aver già inoltrato in maniera privata le proprie considerazioni personali alla consigliera Serena Giannetto.

A prendere posizione anche i deputati regionali e nazionali, che si riconoscono nell’azione di opposizione portata avanti dal capogruppo Andrea Argento e dagli altri consiglieri.

Articoli correlati

Tag:

2 commenti

  1. fiorino pietro 8 Gennaio 2020 16:13

    Serena Giannetto dovrebbe dimettersi da vice presidente del consiglio e dal M5S.
    E’ il capo gruppo a dare le linee politiche in consiglio.

    2
    1
  2. «I principi politici, la coerenza e i valori umani non possono essere barattati per nessuna ragione al mondo. Chi non condivide la linea del M5s è libero di fare le sue scelte, assumendosi le proprie responsabilità di fronte ai propri elettori, ai cittadini e alla propria coscienza».
    Mai con la Lega e mai col PD (ancora rido davanti al video contro Matteo Renzi). Coerenza, chi? Le stelle? Quelle in cielo, di sicuro…

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x