Bilancio di previsione 2015, commedia alla messinese senza fine - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Bilancio di previsione 2015, commedia alla messinese senza fine

Danila La Torre

Bilancio di previsione 2015, commedia alla messinese senza fine

sabato 13 Febbraio 2016 - 14:48
Bilancio di previsione 2015, commedia alla messinese senza fine

Scaduto l’ultimatum del commissario ad acta , sulla scrivania dei revisori è arrivata soltanto la determina sul riaccertamento straordinario dei residui attivi e passivi, e per di più incompleta. Eppure, l’assessore Signorino ha deciso, già due giorni fa, di autosospendere il termine concesso da Lauricella, suscitando oggi reazioni molto dure

Il Commissario ad acta, Nicolò Lauricella, era stato chiaro: entro dieci giorni dalla sua nota (datata 3 febbraio) l’amministrazione doveva predisporre sia il riaccertamento straordinario dei residui attivi e passivi sia la delibera con la rimodulazione dello schema di bilancio (vedi qui). Entrambi i provvedimenti dovevano, quindi, essere immediatamente inviati al Collegio dei revisori dei conti di Palazzo Zanca per il parere contabile.

Tuttavia, scaduto oggi il termine concesso dal funzionario regionale, sulla scrivania dei revisori è arrivata soltanto la determina sul riaccertamento dei residui, e per di più incompleta. Per i presidenti Dario Zaccone e gli atri due componenti , Federico Basile e Giuseppe Zingales non è sufficiente la determina predisposta dal ragioniere generale Antonino Cama, contenente i residui complessivi dei vari Dipartimenti comunali , e già da giorni sollecitano le determine dei singoli Dipartimenti per effettuare le verifiche incrociate, necessarie per svolgere a pieno la loro funzione di controllo contabile. I revisori hanno già scritto a Cama, ma rimangono ancora in attesa di avere tutta la documentazione. Per quanto riguarda la delibera di rimodulazione dello schema bilancio , invece, la giunta Accorinti è ancora inadempiente.

Le richieste del commissario Lauricella, dunque, non sono state esaudite o comunque lo sono state solo parzialmente. Eppure , secondo l’assessore al bilancio nonché vice-sindaco, Guido Signorino, l’amministrazione ha adempiuto pienamente al proprio dovere, tanto da decidere di “autosospendere “, già giovedì scorso, il termine imposto dal commissario ad acta, «che ricomincerà a decorrere dal momento dell’acquisizione del parere che sarà espresso dal Collegio dei revsiosri dei conti , propedeutico all’approvazione della stessa delibera da parte della Giunta Comunale».

In pratica, con la nota firmata l’11 febbraio – indirizzata direttamente a Lauricella e per conoscenza alla presidente del Consiglio Comunale , Emilia Barrile, al segretario generale, Antonio Le Donne, al ragioniere generale ed al Collegio dei revisori dei conti – Signorino ha autonomamente decretato che il termine è «da intendersi sospeso» , perché per lil vice-sindaco è sufficiente il riaccertamento dei residui , anche se i revisori ritengono il provvedimento “monco” ed anche se la giunta non ha ancora esitato la delibera con lo schema di bilancio, come espressamente richiesto dal funzionario regionale. Sulla procedura avviata dal vice-sindaco, si mostra piuttosto perplesso il presidente dei revisori dei conti Zaccone, che commenta: «Non è consueto che chi viene diffidato a rispettare un termine decida poi autonomamente di sospenderne gli effetti. Aspettiamo adesso la risposta del commissario Lauricella».

Dura anche la reazione del gruppo consiliare del Pd: «Registriamo – si legge in un comunicato stampa – una presa di posizione che definiamo di ingiustificata “supponenza istituzionale” del Vicesindaco Signorino, il quale, anziché cospargersi il capo di cenere per essere egli stesso il principale responsabile dell’attuale blocco delle casse comunali, addirittura ritiene di poter dettare tempi e modi della procedura di commissariamento, imponendo lui stesso (soggetto controllato dalla Regione) al commissario Lauricella (soggetto controllore) i tempi e modi di tale commissariamento».

Per capire cosa succederà adesso, bisognerà attenere la risposta al commissario ad acta, che dovrà esprimersi sulla sospensione del termine decretata, in piena autonomia, da Signorino.

La vicenda del bilancio di previsione 2015, la cui mancata adozione sta creando notevoli problemi alla attività dell’ente – si è trasformata in qualosa che va oltre una telenovela a puntate. Sta diventando una commedia alla messinese senza fine. Continuando di questo passo, il previsionale del 2015 non verrà alla luce prima di marzo inoltrato. Quando cioè, secondo le ottimistiche previsioni contenute nell'ultimo comunicato di Signorino, dovremmo avere già il previsionale 2016. Tanto, "sparare" i numeri non costa niente, è farli quadrare negli atti contabili e finanziari la cosa difficile…

Danila La Torre

Tag:

34 commenti

  1. #Houstonabbiamopiùdiunproblema

    0
    0
  2. #Houstonabbiamopiùdiunproblema

    0
    0
  3. Semplicemente incapaci. Vi prego andate a casa e tirate giù le serrande onde evitare ritorsioni per la vostra ostinazione a rimanere in un posto che non meritate.

    0
    0
  4. Semplicemente incapaci. Vi prego andate a casa e tirate giù le serrande onde evitare ritorsioni per la vostra ostinazione a rimanere in un posto che non meritate.

    0
    0
  5. Sarebbe chiedere troppo all’assessore Signorino di volerci spiegare i motivi tecnici che hanno causato questo disastroso ritardo? sarebbe chiedere troppo al dirigente Cama di spiegare perchè non ha raggiunto neppure questo obiettivo? e perchè gli altri dirigenti non hanno mandato le determinazioni di competenza. Vorremmo anche essere informati delle retribuzioni accessorie dei dirigenti legate al raggiumgimento degli obiettivi!?!

    0
    0
  6. Sarebbe chiedere troppo all’assessore Signorino di volerci spiegare i motivi tecnici che hanno causato questo disastroso ritardo? sarebbe chiedere troppo al dirigente Cama di spiegare perchè non ha raggiunto neppure questo obiettivo? e perchè gli altri dirigenti non hanno mandato le determinazioni di competenza. Vorremmo anche essere informati delle retribuzioni accessorie dei dirigenti legate al raggiumgimento degli obiettivi!?!

    0
    0
  7. Io non so se tempostretto pubblica queste foto ad hoc. Già l’immagine di questo Assessore fa capire che è “quasi disperato”. Sicuramente sta maledicendo il momento in cui ha pensato di fare l’assessore (ma cu ma fici fari…..!). A casa, please.

    0
    0
  8. Io non so se tempostretto pubblica queste foto ad hoc. Già l’immagine di questo Assessore fa capire che è “quasi disperato”. Sicuramente sta maledicendo il momento in cui ha pensato di fare l’assessore (ma cu ma fici fari…..!). A casa, please.

    0
    0
  9. scusate,ma ha cosa serve il bilancio? stiamo operando bene,abbiamo sollevato Messina dal basso e voi chiedete il bilancio del 2015? siamo proiettati a quello del del 2020 e speriamo di farlo approvare nel 2017.Intanto ognuno di noi sta coltivando a cetrioli per i buddaci il proprio orticello mentre lo scalzo sta pedalando sulla pista ciclabile con scarpe da tennisi nuovi e con tutta con su scritto FREE TIBET abbasso Messina.P.S. i soddi ni pigghiammu o stissu.

    0
    0
  10. scusate,ma ha cosa serve il bilancio? stiamo operando bene,abbiamo sollevato Messina dal basso e voi chiedete il bilancio del 2015? siamo proiettati a quello del del 2020 e speriamo di farlo approvare nel 2017.Intanto ognuno di noi sta coltivando a cetrioli per i buddaci il proprio orticello mentre lo scalzo sta pedalando sulla pista ciclabile con scarpe da tennisi nuovi e con tutta con su scritto FREE TIBET abbasso Messina.P.S. i soddi ni pigghiammu o stissu.

    0
    0
  11. evidentemente Mariadit non è riuscito con i flussi i riflussi a siope ed u sciroccu e piscistoccu a fare il bilancino da serva.ma alla fine a che serve il bilancio 2015 se siamo nel 2016?

    0
    0
  12. evidentemente Mariadit non è riuscito con i flussi i riflussi a siope ed u sciroccu e piscistoccu a fare il bilancino da serva.ma alla fine a che serve il bilancio 2015 se siamo nel 2016?

    0
    0
  13. Non voglio infierire contro il vicesindaco assessore prof. Signorino, ma loro, quelli di CMDB, quelli della giunta e gli altri loro sostenitori radical chic, avrebbero tuonato con incontri pubblici, conferenze, occupazioni, contro l’evidente iincapacità di gestire una città. INCAPACITÀ che ogni giorno viene manifestata nelle loro attività e nelle loro risposte. RENATO TI HANNO FATTO PERDERE LA CREDIBILITÀ DI 40 ANNI DI LOTTE.

    0
    0
  14. Non voglio infierire contro il vicesindaco assessore prof. Signorino, ma loro, quelli di CMDB, quelli della giunta e gli altri loro sostenitori radical chic, avrebbero tuonato con incontri pubblici, conferenze, occupazioni, contro l’evidente iincapacità di gestire una città. INCAPACITÀ che ogni giorno viene manifestata nelle loro attività e nelle loro risposte. RENATO TI HANNO FATTO PERDERE LA CREDIBILITÀ DI 40 ANNI DI LOTTE.

    0
    0
  15. Forse Signorino farebbe meglio ritornare al suo lavoro primario e lasciare stare la politica, nell’interesse della città.
    Bisogna essere consapevoli delle proprie capacità.
    Si pecca di eccesso di autostima.

    0
    0
  16. Forse Signorino farebbe meglio ritornare al suo lavoro primario e lasciare stare la politica, nell’interesse della città.
    Bisogna essere consapevoli delle proprie capacità.
    Si pecca di eccesso di autostima.

    0
    0
  17. Il Signorino invece di perdere tempo con una multiservizi fallimentare già come idea, avrebbe potuto utilizzare il tempo perso nel preparare il bilancio. Si è persino messo dei badanti per poter avere aiuto per le molte cose che non sa fare e nonostante ciò non è stato in grado di presentarlo e ci sta portando nel baratro più completo. A proposito di badanti, vorrei far presente che un impigato, perchè tale Signorino è, dovesse aver bisogno di qualcuno che faccia il suo lavoro, non percepirebbe più nulla perchè il tutto andrebbe a chi lo sa fare.Se un impiegato non è in grado di fare il suo lavoro non viene pagato ma chi lo fa al suo posto.Stanno buttando soldi al vento a più non posso.Siete pseudo amministratori falliti e incompetenti.

    0
    0
  18. Il Signorino invece di perdere tempo con una multiservizi fallimentare già come idea, avrebbe potuto utilizzare il tempo perso nel preparare il bilancio. Si è persino messo dei badanti per poter avere aiuto per le molte cose che non sa fare e nonostante ciò non è stato in grado di presentarlo e ci sta portando nel baratro più completo. A proposito di badanti, vorrei far presente che un impigato, perchè tale Signorino è, dovesse aver bisogno di qualcuno che faccia il suo lavoro, non percepirebbe più nulla perchè il tutto andrebbe a chi lo sa fare.Se un impiegato non è in grado di fare il suo lavoro non viene pagato ma chi lo fa al suo posto.Stanno buttando soldi al vento a più non posso.Siete pseudo amministratori falliti e incompetenti.

    0
    0
  19. letterio.colloca 14 Febbraio 2016 12:06

    E’ la NATURA che dà indicazioni circa l’elemento “scappato alle sue leggi” agli altri componenti la specie. Il prof. scienziato LOMBROSO -dopo Darwin- ci avevano avvisati:tanti IGNARI li hanno VOTATI invece d’ISOLARLI!!!!!!!

    0
    0
  20. letterio.colloca 14 Febbraio 2016 12:06

    E’ la NATURA che dà indicazioni circa l’elemento “scappato alle sue leggi” agli altri componenti la specie. Il prof. scienziato LOMBROSO -dopo Darwin- ci avevano avvisati:tanti IGNARI li hanno VOTATI invece d’ISOLARLI!!!!!!!

    0
    0
  21. QUI AL NORD CONOSCIAMO L’OBBLIGATORIETA’ CHE SENZA BILANCIO APPèROVATO VIENE NOMINATO IL COMMISSARIO, LEGGE IMPONE. ANCHE AL NORD SI DICE CHE SENZA SOLDI IL PRETE DELLA MASSA NON DICE MESSA. MA CHE AMMINISTRAZIONE VI E’ A MESSINA? L’ASSESSORE NON AVEVA TEMPO PER PIANIFICARE IL BILANCO STILARLO, AI SENSI DI LEGGE, CON LE POSTE DI BILANCIO AL LORO POSTO CONSUNTIVO PREVENTIVO BILANCIO PREVISIONALE CREDITI DEBITI ED ALTRO? TRALASCIAMO IL TERMINE DELLA CHIUSURA DI BILANCIO ENTRO I MESI CANONICI. A FEBBRAIO NON SI INTRAVEDE NULLA E’ TRAGICO. NON UTILI GRIDA DI PROTESTE SOLITE PAROLE QUALI: L’ITALIA RIPUDIA LA GUERRA, PERO’ AVETE UNA BELLA GUERRA IN CITTA’ SPORCIZIA CACCIA AGLI EVASORI CIRCOLAZIONE ACQUA TOLTA INVERNO DA 6 ANNI PIOVOSI CHIUDETE

    0
    0
  22. QUI AL NORD CONOSCIAMO L’OBBLIGATORIETA’ CHE SENZA BILANCIO APPèROVATO VIENE NOMINATO IL COMMISSARIO, LEGGE IMPONE. ANCHE AL NORD SI DICE CHE SENZA SOLDI IL PRETE DELLA MASSA NON DICE MESSA. MA CHE AMMINISTRAZIONE VI E’ A MESSINA? L’ASSESSORE NON AVEVA TEMPO PER PIANIFICARE IL BILANCO STILARLO, AI SENSI DI LEGGE, CON LE POSTE DI BILANCIO AL LORO POSTO CONSUNTIVO PREVENTIVO BILANCIO PREVISIONALE CREDITI DEBITI ED ALTRO? TRALASCIAMO IL TERMINE DELLA CHIUSURA DI BILANCIO ENTRO I MESI CANONICI. A FEBBRAIO NON SI INTRAVEDE NULLA E’ TRAGICO. NON UTILI GRIDA DI PROTESTE SOLITE PAROLE QUALI: L’ITALIA RIPUDIA LA GUERRA, PERO’ AVETE UNA BELLA GUERRA IN CITTA’ SPORCIZIA CACCIA AGLI EVASORI CIRCOLAZIONE ACQUA TOLTA INVERNO DA 6 ANNI PIOVOSI CHIUDETE

    0
    0
  23. QUI AL NORD CONOSCIAMO L’OBBLIGATORIETA’ CHE SENZA BILANCIO APPèROVATO VIENE NOMINATO IL COMMISSARIO, LEGGE IMPONE. ANCHE AL NORD SI DICE CHE SENZA SOLDI IL PRETE DELLA MASSA NON DICE MESSA. MA CHE AMMINISTRAZIONE VI E’ A MESSINA? L’ASSESSORE NON AVEVA TEMPO PER PIANIFICARE IL BILANCO STILARLO, AI SENSI DI LEGGE, CON LE POSTE DI BILANCIO AL LORO POSTO CONSUNTIVO PREVENTIVO BILANCIO PREVISIONALE CREDITI DEBITI ED ALTRO? TRALASCIAMO IL TERMINE DELLA CHIUSURA DI BILANCIO ENTRO I MESI CANONICI. A FEBBRAIO NON SI INTRAVEDE NULLA E’ TRAGICO. NON UTILI GRIDA DI PROTESTE SOLITE PAROLE QUALI: L’ITALIA RIPUDIA LA GUERRA, PERO’ AVETE UNA BELLA GUERRA IN CITTA’ SPORCIZIA CACCIA AGLI EVASORI CIRCOLAZIONE ACQUA TOLTA INVERNO DA 6 ANNI PIOVOSI CHIUDETE

    0
    0
  24. QUI AL NORD CONOSCIAMO L’OBBLIGATORIETA’ CHE SENZA BILANCIO APPèROVATO VIENE NOMINATO IL COMMISSARIO, LEGGE IMPONE. ANCHE AL NORD SI DICE CHE SENZA SOLDI IL PRETE DELLA MASSA NON DICE MESSA. MA CHE AMMINISTRAZIONE VI E’ A MESSINA? L’ASSESSORE NON AVEVA TEMPO PER PIANIFICARE IL BILANCO STILARLO, AI SENSI DI LEGGE, CON LE POSTE DI BILANCIO AL LORO POSTO CONSUNTIVO PREVENTIVO BILANCIO PREVISIONALE CREDITI DEBITI ED ALTRO? TRALASCIAMO IL TERMINE DELLA CHIUSURA DI BILANCIO ENTRO I MESI CANONICI. A FEBBRAIO NON SI INTRAVEDE NULLA E’ TRAGICO. NON UTILI GRIDA DI PROTESTE SOLITE PAROLE QUALI: L’ITALIA RIPUDIA LA GUERRA, PERO’ AVETE UNA BELLA GUERRA IN CITTA’ SPORCIZIA CACCIA AGLI EVASORI CIRCOLAZIONE ACQUA TOLTA INVERNO DA 6 ANNI PIOVOSI CHIUDETE

    0
    0
  25. L’ETAT C’EST MOI

    0
    0
  26. L’ETAT C’EST MOI

    0
    0
  27. ZACCONE nella relazione al Consuntivo 2014 certificava al 1/1/2015 un volume di RESIDUI ATTIVI per i quali rilevava la sussisteva della ragione del credito, mentre a riguardo della concreta esigibilità rinviava tutto al riaccertamento straordinario appena concluso. Adesso i numeri per poi confrontarli con quelli che usciranno.I RESIDUI ATTIVI(crediti vantati) al 1 gennaio 2015 erano €281.673.721,quelli PASSIVI(pagamenti impegnati) €272.675.110. Come vedete c’è un differenza positiva di €8.998.610 che favorisce un AVANZO di amministrazione.ZACCONE non si fida di RESIDUI vetusti antecedenti al 2010,se li ritrovava anche come revisore di BUZZANCA , sono i €7.114.272 di tributi del titolo 1 e i €26.771.680 del titolo 3,NON PAGATI DAI MESSINESI.

    0
    0
  28. ZACCONE nella relazione al Consuntivo 2014 certificava al 1/1/2015 un volume di RESIDUI ATTIVI per i quali rilevava la sussisteva della ragione del credito, mentre a riguardo della concreta esigibilità rinviava tutto al riaccertamento straordinario appena concluso. Adesso i numeri per poi confrontarli con quelli che usciranno.I RESIDUI ATTIVI(crediti vantati) al 1 gennaio 2015 erano €281.673.721,quelli PASSIVI(pagamenti impegnati) €272.675.110. Come vedete c’è un differenza positiva di €8.998.610 che favorisce un AVANZO di amministrazione.ZACCONE non si fida di RESIDUI vetusti antecedenti al 2010,se li ritrovava anche come revisore di BUZZANCA , sono i €7.114.272 di tributi del titolo 1 e i €26.771.680 del titolo 3,NON PAGATI DAI MESSINESI.

    0
    0
  29. Cara DANILA, lo sai bene anche tu, in un certo senso non è cambiato niente, anche il precedente ragioniere COGLITORE, dopo aver richiamato, qualche volta a muso duro, i responsabili di servizio, si assumeva la responsabilità di decidere il volume dei residui, la differenza è che il Presidente dei revisori, oggi a processo per falso in bilancio, come l’ex ragioniere generale, certificava di tutto. ZACCONE ritiene non esigibili alcuni residui attivi, la loro entità determina il fondo crediti di dubbia esigibilità da stanziare nel previsionale 2015, da qui lo scontro con la ragioneria, subito mitemente da SIGNORINO, a cui va la responsabilità politica. Non dovete pensare a milioni di euro di differenza, alla fine qualcuno dirà: per così poco?

    0
    0
  30. Cara DANILA, lo sai bene anche tu, in un certo senso non è cambiato niente, anche il precedente ragioniere COGLITORE, dopo aver richiamato, qualche volta a muso duro, i responsabili di servizio, si assumeva la responsabilità di decidere il volume dei residui, la differenza è che il Presidente dei revisori, oggi a processo per falso in bilancio, come l’ex ragioniere generale, certificava di tutto. ZACCONE ritiene non esigibili alcuni residui attivi, la loro entità determina il fondo crediti di dubbia esigibilità da stanziare nel previsionale 2015, da qui lo scontro con la ragioneria, subito mitemente da SIGNORINO, a cui va la responsabilità politica. Non dovete pensare a milioni di euro di differenza, alla fine qualcuno dirà: per così poco?

    0
    0
  31. I link seguenti sono i pareri di Dario ZACCONE sull’esercizio finanziario 2014, quelli che ne hanno consentito l’approvazione del Consiglio Comunale, il primo è inerente al CONSUNTIVO 2014, mentre il secondo al PREVISIONALE. Prima di commentare, spesso a vanvera, dovete capire di cosa e di chi si parla, perché molto spesso siamo NOI MESSINESI. http://www.comune.messina.it/amministrazione-trasparente/controlli-e-rilievi-sull-amministrazione/rilievi-dell-organo-di-controllo-interno/Relazione%20(Verbale%20n%20255_2015)%20sul%20rendiconto%202014.pdf. http://www.comune.messina.it/amministrazione-trasparente/controlli-e-rilievi-sull-amministrazione/rilievi-dell-organo-di-controllo-interno/Parere%20al%20Bilancio%20di%20Previsione%202014.pdf.

    0
    0
  32. I link seguenti sono i pareri di Dario ZACCONE sull’esercizio finanziario 2014, quelli che ne hanno consentito l’approvazione del Consiglio Comunale, il primo è inerente al CONSUNTIVO 2014, mentre il secondo al PREVISIONALE. Prima di commentare, spesso a vanvera, dovete capire di cosa e di chi si parla, perché molto spesso siamo NOI MESSINESI. http://www.comune.messina.it/amministrazione-trasparente/controlli-e-rilievi-sull-amministrazione/rilievi-dell-organo-di-controllo-interno/Relazione%20(Verbale%20n%20255_2015)%20sul%20rendiconto%202014.pdf. http://www.comune.messina.it/amministrazione-trasparente/controlli-e-rilievi-sull-amministrazione/rilievi-dell-organo-di-controllo-interno/Parere%20al%20Bilancio%20di%20Previsione%202014.pdf.

    0
    0
  33. numeri vuoti,tabbaccheri lignu senza senso,la colpa di quelli di prima a facci i scorcia e a sacchetta piena.

    0
    0
  34. numeri vuoti,tabbaccheri lignu senza senso,la colpa di quelli di prima a facci i scorcia e a sacchetta piena.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x