"Lucia i colori della vita", film al Lux per sostenere la Mensa di Sant'Antonio - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

“Lucia i colori della vita”, film al Lux per sostenere la Mensa di Sant’Antonio

“Lucia i colori della vita”, film al Lux per sostenere la Mensa di Sant’Antonio

lunedì 11 Febbraio 2013 - 10:59

Unica proiezione alle 20. La proiezione, patrocinata dal Rotary Messina Peloro, riproporrà l'opera prima del regista messinese, Giovanni De Pasquale, che tre anni fa fu presentata a palazzo Zanca, con la collaborazione del Comune e della Provincia regionale, per evidenziare l'attività delle produzioni artistiche di Messina

Questa sera, lunedì 11 febbraio, il film “Lucia i colori della vita” sarà proiettato al cinema Lux, in un’unica proiezione alle ore 20, devolvendo l’incasso della serata alla mensa chiesa di S.Antonio di Messina; la “caldaia del povero”, riaperta proprio l’11 febbraio del 2008 e realizzata un secolo fa da S. Annibale, nel Quartiere Avignone e che continua oggi grazie alla disponibilità e generosità dei Padri Rogazionisti e di numerosi volontari.

La proiezione, patrocinata dal Rotary Messina Peloro, riproporrà l’opera prima del regista messinese, Giovanni De Pasquale, che tre anni fa fu presentata a palazzo Zanca, con la collaborazione del Comune e della Provincia regionale, per evidenziare l’attività delle produzioni artistiche di Messina. Protagonisti ed interpreti del film selezionato, per la sezione “Cinema of the world”, al “41° International Film Festival of India”, a dicembre 2010 a Goa, sono attori siciliani, molti per la prima volta sullo schermo, compresa la protagonista principale femminile, Lucia Lucà Trombetta.

Il film (90 minuti) è prodotto dalla Global Future Production Film s.a.s., su soggetto di Felicia Grillo e dello stesso De Pasquale e propone la storia di una donna che vive due emozioni, una reale, contemporanea, ed un’altra virtuale, all’interno della quale i sentimenti prendono il sopravvento intrecciandosi tra loro, con parallelismi, nascenti da situazioni a volte opposte a volte conseguenti, e che hanno vari protagonisti. Particolare la colonna sonora scritta da Domenico e Giuseppe Lanza, musicisti diplomati al conservatorio di Messina. Un’opera prima girata in digitale SD, è poi montata su una workstation della società, con interventi creativi che coinvolgono lo spettatore. “Il film – ha sottolineato il regista De Pasquale – nasce con la consapevolezza di creare una miscela tra le tre forme d’arte: cinema, teatro e pittura, coniugandole in un’unica rappresentazione e dando a ciascuno una propria valenza: alla pittura, quella artistica quale fonte di ispirazione e frutto originario del tema del film; al cinema, quella di rappresentare storie che danno emozioni attraverso lo sviluppo visivo; al teatro, quello di snellire le tematiche cinematografiche che potrebbero stancare nei fatti lo spettatore. La sceneggiatura gira su questi tre aspetti insieme ai sentimenti che sono la tematica fondamentale del film e sono gli unici “effetti speciali”, realizzati attraverso dialoghi esaltati dai primi piani che accompagnano la narrazione dei percorsi di vita vissuta.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x