Inchiesta Cas, i due dirigenti sospesi rispondono al giudice - Tempostretto

Inchiesta Cas, i due dirigenti sospesi rispondono al giudice

Alessandra Serio

Inchiesta Cas, i due dirigenti sospesi rispondono al giudice

domenica 11 Marzo 2018 - 06:20

Il Gip Fiorentino deciderà martedì se revocare la misura per Pirrone e Sceusa o confermare la decisione di tenerli lontani dalle funzioni per un anno.

Sono andati al confronto col giudice ed hanno deciso di rispondere a tutte le domande loro poste, Salvatore Pirrone e Gaspare Sceusa, rispettivamente direttore generale e responsabile tecnico del Consorzio Autostrade, sospesi dalle funzioni qualche giorno fa per la mancata messa in sicurezza della frana che dal 5 ottobre 2015 incombe sulla A18 a Letojanni.

All'interrogatorio di garanzia entrambi hanno chiariro la loro posizione, e depositato della documentazione, che ora il Giudice per le indagini preliminari Eugenio Fiorentino esaminerà, prima di decidere se confermare il suo provvedimento o revocarlo, come chiesto dai due dirigenti. Sceusa, in particolare, si è riservato di fornire altri atti. E' attesa tra due giorni, quindi, la decisione del magistrato, che ha sentito anche Musumeci, l'imprenditore di Letojanni, originario di Piedimonte Etneo, cha ha eseguito i lavori in somma urgenza per contenere il costone franato. Non è l'unico lavoro che ha effettuato per l'ente di Contrada Scoppo.

Alessandra Serio

Leggi anche: gli altri indagati e i particolari dell'inchiesta

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007