Scoglio contro l’amministrazione Accorinti: «Dalla protesta allo scaricabarile» - Tempostretto

Scoglio contro l’amministrazione Accorinti: «Dalla protesta allo scaricabarile»

Scoglio contro l’amministrazione Accorinti: «Dalla protesta allo scaricabarile»

mercoledì 04 Marzo 2015 - 23:23

Riceviamo e pubblichiamo l'opinione dell'ex assessore della giunta Buzzanca sull'operato dell'attuale amministrazione comunale. Tari, Atm e porto di Tremestieri al centro del discorso

Oggi i nostri amministratori, insieme ai manager dagli stessi nominati, all’unisono davanti alle palesi inefficienze dei servizi pubblici ed all’ inefficacia della loro azione amministrativa cambiano strategia.

Invece di rispondere pubblicamente del loro operato preferiscono, attribuire responsabilità alle passate amministrazioni e paventare sempre presunte irregolarità e clientelismi.

Per carità certamente ogni amministrazione ha meriti e demeriti ma a distanza di due anni dall’insediamento, anche in considerazione delle maggiori entrate comunali, a carico dei contribuenti (tari, tasi, Imu), ci si sarebbe aspettato il miracolo da parte di coloro che quotati come scienziati ed unti dal Signore se non il miracolo ma comunque qualcosa di straordinario.

Ma andiamo con ordine.

1. Con la Tari il cittadino copre l’intero costo del servizio di smaltimento dei rifiuti secondo i piani industriali predisposti da questa Giunta ed approvati da questo Consiglio Comunale.

Allo stato i cittadini pagano di più per un servizio mal funzionante e la spesa è aumentata.

Omettono di dire i nostri eroi che grazie alle passate amministrazioni oggi ci sono le isole ecologiche e l’ impianto di Pace, lo stesso contro la cui realizzazione protestavano ritardandone l’attuazione.

Semmai la vera anomalia è Messinambiente società in liquidazione (deliberata dalla precedente amministrazione) la quale sotto il profilo dei costi generali è un inutile doppione dell’ ATO oggi S.R.R la cui Presidenza è stata lasciata dal nostro Sindaco al Comune di Barcellona P.G..

Messinambiente sotto una nuova e sapiente regia si è distinta solo per le spese generali essendo una pia illusione la pulizia della città e la cura del verde pubblico.

2. L’Atm anch’ essa in liquidazione ha personale in esubero rispetto ai servizi offerti ed ai mezzi che transitano. La precedente Amministrazione ne aveva deliberato la messa in liquidazione ed il Consiglio autorizzato la costituzione di una società mista pubblico – privato al fine anche di finanziare l’acquisto delle vetture per le quali il Comune non ha risorse da investire.

L’attuale amministrazione ha conferito senza gara pubblica ad un azienda, della quale il Comune è soggetto estraneo, una commessa di 800mila euro, mantenuto gli stessi occupati ed acquistato “catorci” aggiustati con altri “catorci”.

Oggi ci vuole indottrinare sostenendo che avendo preso un grande manager questo possa risanare l’azienda e magicamente, senza investimenti, portarla in utile. I risultati sono sotto gli occhi dei cittadini.

3. L’approdo di Tremestieri. Si affidano studi e consulenze per conoscere ciò che ciascun pescatore renderebbe evidente:Scirocco, Ostro e Libeccio se non si completa l’approdo di emergenza lo insabbieranno ad ogni mutamento climatico. Nel frattempo giacciono inutilizzati 80 milioni e l’impresa attende la firma del contratto. Forse perché qualcuno pensa di trasferire il traffico al Porto storico collegandolo con la via don Blasco?E ciò in attesa della flotta pubblica?

Molto altro si potrebbe aggiungere ma mi chiedo qual è la strategia di un amministrazione se non quella di programmare e realizzare ciò che si è programmato raccogliendo il consenso dei propri cittadini? E quali i sono i risultati concreti ad oggi raggiunti dai nostri saggi amministratori? La risposta me la do da solo: il populismo la bestia di questo secolo.

Gianfranco Scoglio

Tag:

14 commenti

  1. Ma se avevano fatto così bene perchè siamo ridotti in queste condizioni

    0
    0
  2. Ma se avevano fatto così bene perchè siamo ridotti in queste condizioni

    0
    0
  3. A già è colpa dei due anni di Accorinti. ….ma fatemi il piacere !!! (come direbbe Totò)

    0
    0
  4. A già è colpa dei due anni di Accorinti. ….ma fatemi il piacere !!! (come direbbe Totò)

    0
    0
  5. Ancora ha il coraggio di parlare l’esimio dottorone Scoglio?

    0
    0
  6. Ancora ha il coraggio di parlare l’esimio dottorone Scoglio?

    0
    0
  7. MessineseMedio 5 Marzo 2015 09:50

    Bravo Scoglio! Mi associo! Per colpa della Giunta Accorinti, la citta’ di Messina e’ diventata una cloaca. Purtroppo assessori come lui non ce ne sono piu’ e si vede come stiamo andando…

    0
    0
  8. MessineseMedio 5 Marzo 2015 09:50

    Bravo Scoglio! Mi associo! Per colpa della Giunta Accorinti, la citta’ di Messina e’ diventata una cloaca. Purtroppo assessori come lui non ce ne sono piu’ e si vede come stiamo andando…

    0
    0
  9. MessineseMedio 5 Marzo 2015 09:52

    E se Accorinti sta facendo cosi bene perche’ siamo ridotti cosi? La verita’ e’ che stavamo meglio prima, ora non ce piu’ lavoro a Messina e, per una filosofia tutta tibetana, non girano piu’ i soldi nei modi e nei posti giusti! A buon intenditore, poche parole…

    0
    0
  10. MessineseMedio 5 Marzo 2015 09:52

    E se Accorinti sta facendo cosi bene perche’ siamo ridotti cosi? La verita’ e’ che stavamo meglio prima, ora non ce piu’ lavoro a Messina e, per una filosofia tutta tibetana, non girano piu’ i soldi nei modi e nei posti giusti! A buon intenditore, poche parole…

    0
    0
  11. quindi in due anni si sarebbe dovuto cambiare lo scempio che per venti anni è stato combinato. Riguardo il lavoro adesso non c’è perchè sono venute meno le elargizioni statali. Purtroppo questa è una città che vive solo ed esclusivamente di stipendificio statale e forse (?!!).. chi lo sa (?)… di mazzette.

    0
    0
  12. quindi in due anni si sarebbe dovuto cambiare lo scempio che per venti anni è stato combinato. Riguardo il lavoro adesso non c’è perchè sono venute meno le elargizioni statali. Purtroppo questa è una città che vive solo ed esclusivamente di stipendificio statale e forse (?!!).. chi lo sa (?)… di mazzette.

    0
    0
  13. Condivido, senza aggiungere altro, per evitare xxxxxxxxxxx

    0
    0
  14. Condivido, senza aggiungere altro, per evitare xxxxxxxxxxx

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007