Jonio sporco, più controlli e un battello per raccogliere i rifiuti galleggianti - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Jonio sporco, più controlli e un battello per raccogliere i rifiuti galleggianti

Gianluca Santisi

Jonio sporco, più controlli e un battello per raccogliere i rifiuti galleggianti

mercoledì 16 Settembre 2020 - 07:15
Jonio sporco, più controlli e un battello per raccogliere i rifiuti galleggianti

L'ipotesi è emersa nel corso di un incontro con i sindaci della zona jonica promosso dalla Città Metropolitana di Messina

Dopo il vertice a Palermo convocato dall’assessore regionale all’Ambiente Salvatore Cordaro, anche alla Città Metropolitana di Messina si è tenuto un incontro con i sindaci della zona jonica per cercare di arginare il problema delle scie di rifiuti che solcano ogni estate il mare che bagna i centri costieri. 

Al vertice, presieduto dal sindaco della Città Metropolitana, Cateno De Luca, si è concordato di  procedere, in primo luogo, ad una ricognizione della situazione esistente procedendo, dove necessario, ad un adeguamento dei depuratori esistenti.

Contestualmente, ogni sindaco, per i territori di competenza, verificherà la presenza di rifiuti abbandonati nei pressi di corsi d’acqua e della battigia al fine di provvedere immediatamente alla bonifica e allo smaltimento. Inoltre, De Luca ha annunciato che attiverà a stretto giro un servizio di raccolta dei rifiuti (solidi e liquidi) galleggianti mediante l’utilizzo di un battello tipo “Pelikan”.

“Abbiamo affrontato la questione complessivamente – ha dichiarato il sindaco di S. Teresa, Danilo Lo Giudice, al termine dell’incontro – verificando che al di là dei depuratori, quest’anno in modo particolare il nostro mare è stato interessato da rifiuti galleggianti che non possono provenire da depuratori. Ci auguriamo che la Regione possa intervenire anche economicamente per poter sostenere l’ipotesi dell’impiego di un battello, per altro condivisa da tutti i sindaci presenti. A questo si aggiunge anche il monitoraggio e quindi la provenienza dei rifiuti, percorso da avviare ma che richiederà del tempo”. La riunione è stata aggiornata al prossimo 13 ottobre.

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007