Jonio sporco, task force della Regione. Ecco cosa è emerso al vertice di Palermo con i sindaci INTERVISTA - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Jonio sporco, task force della Regione. Ecco cosa è emerso al vertice di Palermo con i sindaci INTERVISTA

Carmelo Caspanello

Jonio sporco, task force della Regione. Ecco cosa è emerso al vertice di Palermo con i sindaci INTERVISTA

giovedì 10 Settembre 2020 - 16:21
Jonio sporco, task force della Regione. Ecco cosa è emerso al vertice di Palermo con i sindaci INTERVISTA

Saranno monitorati depuratori e torrenti. Un altro incontro è previsto per martedì prossimo a Messina, nella sede della Città metropolitana

Danilo Lo Giudice
L’intervista al sindaco di S. Teresa e deputato regionale, Danilo Lo Giudice
(di Carmelo Caspanello)

Una task force guidata da una persona di fiducia del governatore, Nello Musumeci, avrà il compito di monitorare il mare Jonio e verificarne le cause dell’inquinamento. Al contempo bisogna individuare i punti dai quali giunge il pattume. Il riferimento è all’immondizia che con canonica puntualità le correnti hanno trasportato a ridosso della battigia lungo la costa che va da Messina a Guardini Naxos. La speranza è che i risultati e le soluzioni all’increscioso fenomeno arrivino prima dell’estate prossima.

Questo è ciò che ha proposto l’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, Salvatore Cordaro ai sindaci, dopo averli ascoltati questa mattina nei locali della Presidenza della Regione (nella foto). La riunione, convocata su richiesta del primo cittadino di Furci Mattea Francilia (il video con le dichiarazioni di Francilia), si è protratta per un’ora e mezza. Tutti i Comuni erano rappresentati con sindaci, vice o assessori. Per Messina c’erano l’assessore Dafne Musolino e il presidente dell’Amam Salvo Puccio. Per l’arpa il direttore tecnico Vincenzo Infantino. E c’era anche l’ex onorevole Carmelo Briguglio, che aveva sollevato nei giorni scorsi il problema attraverso i social, da semplice cittadino. Briguglio fa tuttavia parte dello staff del presidente della Regione Musumeci.

Nel corso dell’incontro è emerso che qualche problema è stato individuato e riguarda in particolare la funzionalità dell’impianto di depurazione di Nizza di Sicilia. La Regione, è stato fatto presente, si impegnerà da subito ad accelerare l’iter per potenziarlo in tempi rapidi. L’intervento, che ammonta ad un paio di milioni di eruo è stato già finanziato. Più complesso il discorso per quanto riguarda l’immondizia che ha “sfregiato” il mare nel corso dell’estate. Saranno monitorati i torrenti ed anche lo Stretto di Messina. Non è stata esclusa nemmeno l’ipotesi che qualcosa possa arrivare anche da oltre lo Stretto. Ma questa è solo una ipotesi. Le acque sono state smosse. Adesso, alle parole, devono seguire i fatti. Una seconda riunione, questa volta su richiesta del deputato regionale e sindaco di S. Teresa di Riva Danilo Lo Giudice, si terrà il 15 settembre, martedì, alle 12 a Palazzo dei Leoni, sede dell’ex Provincia di Messina. L’importante è che si lavori in sinergia e non si creino doppioni o sovrapposizioni. (Carmelo Caspanello)

GLI INTERVENUTI

La riunione è stata presieduta dall’Assessore Salvatore Cordaro con i suoi tecnici . Era presente l’on Carmelo Briguglio, dello staff del Presidente Musumeci. Hanno partecipato i sindaci e loro delegati dei Comuni interessati: Musolino e Puccio (Messina) l’on Lo Giudice (S Teresa Riva, insieme all’assessore all’Igiene Gianmarco Lombardo), Francilia (Furci S), Giaquinta (Ali Terme), Lo Turco (Giardini Naxos), Scibilia (Taormina), Costa (Letojanni), Aliberti e Trischitta (S.Alessio S), Moschella (Scaletta Z) Briguglio (Nizza di Sicilia), Cisca (Roccalumera). Ha partecipato il presidente dell’Unione dei Comuni Paratore. Sulla scorta di una relazione del dott Infantino, direttore dell’Arpa regionale, sono intervenuti quasi tutti gli amministratori presenti.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007