Barcellona, tutto pronto per la quarta edizione di "Pozzo dei Goti in arte" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Barcellona, tutto pronto per la quarta edizione di “Pozzo dei Goti in arte”

Redazione Tirreno

Barcellona, tutto pronto per la quarta edizione di “Pozzo dei Goti in arte”

lunedì 22 Agosto 2016 - 09:28
Barcellona, tutto pronto per la quarta edizione di “Pozzo dei Goti in arte”

Per quattro giorni la storica via diventerà un museo a cielo aperto, un non-luogo dove l'espressione artistica diventa ricordo. "Vogliamo abituare il pubblico a osservare ciò che ci circonda sotto una nuova luce" - spiegano i ragazzi del Collettivo Flock, che cureranno l'evento. Si inizia il 25 agosto

Torna anche quest’anno Pozzo dei Goti in arte, quarta edizione del progetto di arte contemporanea curato dal Collettivo Flock. Dal 25 al 28 agosto, la storica via Pozzo de Goti, insediamento originario di Barcellona Pozzo di Gotto, diventerà un laboratorio d’arte a cielo aperto, dove installazioni, pittura, fotografia, scultura si affiancheranno alle performances degli artisti e ai laboratori, in un’esperienza ricca e complessa.

“Flock è un collettivo di giovani barcellonesi che hanno deciso di coltivare al meglio le proprie passioni, affinando abilità e competenze in luoghi di alta formazione” – spiega Alessio Barchitta – “obiettivo dei membri è la realizzazione di eventi che mirano alla divulgazione delle molteplici forme d’arte e, nel territorio specifico, alla valorizzare di strutture/spazi non convenzionali, spesso dimenticati e chiusi al pubblico. Decisa la location, FLOCK si impegna a ricercare ed invitare giovani artisti emergenti, secondo una logica diversa per ogni singolo progetto, e allestisce gli spazi espositivi, curando ogni dettaglio autonomamente”.

Fondamentale è la cornice del progetto, che diventa essa stessa opera d’arte, imprescindibile per comprendere il significato della mostra: “Il non-luogo, grazie alle opere installate nei suoi interstizi, si veste di significato altro: diventa palcoscenico, galleria d’arte, cinema, punto ristoro, epicentro di sinergie creative a confronto” – spiegano ancora i membri del collettivo – “gallerie, musei, centri culturali sono generalmente indicati e riconosciuti in quanto ritrovo per un pubblico di nicchia, di “addetti”. Di fatto, essi mostrano la propria incapacità di attrarre chi non si sente parte della ristrettissima élite. L’atto di “spostare” le opere dal luogo istituzionale al luogo altro, comune, familiare, è invece motivo di stupore, interesse e curiosità per un pubblico molto più vasto”.

La scelta è così caduta sull’antica via di Pozzo dei Goti, il primo insediamento urbano della comunità di Pozzo di Gotto, risalente intorno alla metà del ‘500. Qui inizialmente sorsero le prime attività commerciali e artigianali; oggi il luogo è rimasto intatto, nella forma e nella memoria. “All’interno di questo luogo antico si ritagliano il loro spazio, in maniera armonica, le nuove forme d’arte, come se ci fossero sempre state” – continua Barchitta – “l’impressione che il luogo lascia al visitatore è quella di trovarsi in una dimensione onirica, un non-luogo, dove l’espressione artistica è la chiave per focalizzarsi nuovamente su ciò che aveva inconsapevolmente dimenticato. La via, solitamente semi-deserta, si anima di forme e colori, il silenzio viene sostituito dall’incessante vociare di adulti e bambini; questo crea un’atmosfera unica, che attrae, che attanaglia; un luogo da non abbandonare, da custodire nei propri ricordi”.

Durante ‪#‎pdgarte16‬ sarà anche possibile prendere parte al workshop organizzato da Carta, Forbici e Tastiera. Si tratta di un laboratorio d’animazione da realizzare in collaborazione con i bambini (indicativamente dai 4 anni in su) della città. L’iscrizione avverrà direttamente in loco e la durata può variare da uno a quattro giorni. L’intento del workshop è quello di far scoprire ai bambini le proprie origini e dare ad esse nuova forma attraverso la creatività. Verranno utilizzate le memorie storiche del nostro paese per conoscere le origini e le tradizioni, coinvolgendo i bambini attraverso il racconto ad alta voce. Successivamente saranno manipolati materiali di diverso genere: dai materiali di recupero all’attrezzatura digitale necessaria ad evidenziare le differenze tra passato e presente. Infine, verrà realizzato un video che sia il risultato dell’unione di quanto appreso e sperimentato con la creatività personale di ogni bambino.

“Vorremmo cambiare la mentalità comune, con il desiderio di abituare gli occhi ad osservare ciò che ci circonda sotto una nuova luce” – conclude il collettivo, sintetizzando l’obiettivo ultimo del progetto. L’appuntamento è per il 25 agosto, a partire dalle 19. Di seguito il programma completo.

POZZO DEI GOTI IN ARTE – 25, 26, 27, 28 agosto 2016

Giovedì 25
Ore 22:00 – GEEM SESSION con i Battitori dei Peloritani Giosuè Manuri, Ennio Corica, Milo Isgrò
Ore 23:00 – Performance Audio/Visual, Rycott + VJY

Venerdì 26
Ore 22:00 – Le toi de moi, neverending poem, Giovanni Impellizzieri

Sabato 27
Ore 22:00 – Immaginaria, Viviana Isgrò
Ore 23:00 – Orlando pazzo per amore, reading e live body painting, Natale Spinella, Vanessa Schiavone, Maria Cristina Recupero

Domenica 28
Ore 22.30 – Fuoco e Serpenti, Noel

Tutti i giorni
Dalle ore 18:00 – Carta, forbici e tastiera. Workhop per i più piccoli a cura di Annamaria Fricano, Giuseppina
Chiara Cassata, Marta Mecozzi

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle 19 alle 24. Le opere sono di Alessio Barchitta, Guttae, Barbara Bordoni, Cecilia Mentasti, Ezio Roncelli, Federica di Pietrantonio, Flavia Albu, Giovanni Impellizzieri, Giulio Locatelli, Guglielmo Zalukar, Lucrezia Zaffarano, Marcella Cilona, Matteo Montagna, Nilo Australi, Santino Sipione, Serena Laborante, Roger Simon, Virginia dal Magro, Dejan Karin.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x