La lista Noi con l'Italia - Dc: "Con orgoglio nel centrodestra per Croce sindaco di Messina" - Tempostretto

La lista Noi con l’Italia – Dc: “Con orgoglio nel centrodestra per Croce sindaco di Messina”

Marco Olivieri

La lista Noi con l’Italia – Dc: “Con orgoglio nel centrodestra per Croce sindaco di Messina”

mercoledì 25 Maggio 2022 - 18:33

Inaugurato il comitato elettorale della lista Noi con l'Italia - Dc Democrazia Cristiana, tra radici democristiane e popolari

MESSINA – Si respira voglia di rivincita nel centrodestra messinese dopo le ultime due sconfitte amministrative. La stessa voglia di riconquista di un primato, in una città tradizionalmente di centrodestra, che anima il comitato elettorale della lista Noi con l’Italia – Dc Democrazia Cristiana, inaugurato ieri sera in Corso Cavour 68/66. Come immagine spicca il celebre scudo crociato democristiano e la lista nasce dall’unione di due forze politiche per Maurizio Croce candidato a sindaco: Noi con l’Italia, che ha come orizzonte un profilo legato alla tradizione del Partito popolare, e Democrazia Cristiana Nuova, che sin dal titolo richiama le antiche radici.

Due appuntamenti sono in programma, rispettivamente con Totò Cuffaro e Saverio Romano, a sostegno della lista e saranno comunicati nei prossimi giorni.

L’inaugurazione con le due anime: democristiana e popolare

Due anime storicamente intrecciate, quella popolare e quella democristiana, con riferimento ai due partiti del mondo cattolico nel Novecento, insieme per tornare a incidere. L’inaugurazione (nella foto) della lista del centrodestra ha visto un’affollata presenza di dirigenti e cittadini. Sono intervenuti il coordinatore provinciale di Noi con l’Italia ed ex deputato regionale Roberto Corona, il segretario nazionale della Democrazia Cristiana Nuova Renato Grassi, Marcello Greco (già deputato regionale e vice coordinatore di Noi con l’Italia), la docente universitaria Lucrezia Lorenzini (responsabile del dipartimento Identità siciliana per Noi con l’Italia), l’ex presidente del Consiglio comunale Pippo Previti (vicesegretario di Dc Nuova), tra gli altri.

In particolare, sono intervenuti tre assessori designati da Maurizio Croce: Francesco Rella, Santi Trovato e Giuseppe Grazia.

“A Messina abbiamo bisogno di voltare pagina nel segno dei nostri valori moderati”

Da Corona a Grassi, da Greco a Lorenzini, è stato espresso il desiderio di cambiare il corso delle cose a Messina e invertire la rotta rispetto alla politica dell’amministrazione uscente. “Occorre ridare centralità alla nostra città abbandonata. Noi, con questa lista, diamo il nostro apporto di idee e valori moderati al servizio di un cambiamento possibile grazie alla candidatura autorevole di Maurizio Croce”, hanno sottolineato i dirigenti dei due partiti. Per Corona, questo è il primo passo, con le amministrative, in vista della sfida alle regionali.

“Una lista di qualità, attenta agli altri, con un fine solidale e un obiettivo: far crescere la nostra città”, è il messaggio trasmesso dalla professoressa Lorenzini e che sintetizza lo spirito della lista.

“Insieme partiti e società civile: la scommessa di Croce”

Ha evidenziato Francesco Rella, che in caso di vittoria elettorale si occuperà di Attività produttive e Turismo: “Questa lista rappresenta un valore aggiunto in termini di bagaglio politico e culturale, ancorato alla tradizione di centrodestra. In generale, la nostra esperienza si fonda sulla combinazione di elementi partitici e civici. Io stesso ho fatto politica per molti anni ma negli ultimi anni non ho avuto tessere di partito. I colleghi assessori, tranne Matilde Siracusano, sono tecnici che non hanno avuto direttamente ruoli politici”.

“La pacificazione sociale una necessità: basta odio a Messina”

L’assessore designato Trovato al comitato

“Il messaggio che Maurizio Croce ha voluto lanciare – ha affermato Rella – è quello del coinvolgimento della società civile nel solco indicato dai partiti. Non c’è nessun contrasto ma, al contrario, piena coesione tra esperienze civiche e politiche. Vogliamo coinvolgere sempre di più il mondo della società civile. Penso alla professoressa Lorenzini, come esempio civico di contributo alla propria città. Ci conforta che la città stia recependo questo messaggio”.

Subito dopo sono intervenuti Giuseppe Grazia e Santi Trovato, gli assessori designati rispettivamente al Bilancio e ai Lavori pubblici per la coalizione di centrodestra.

Un tema prevalente, oltre ad affrontare le sfide economiche e sociali, è quello di archiviare una stagione di “conflitti permanenti. A Messina serve una pacificazione sociale. Noi vogliamo tracciare un percorso di pacificazione – ha detto Rella – perché la paura e le perenni tensioni non fanno bene a questa città. Croce è un candidato pacato che porta civiltà e dialogo in questa nostra realtà, troppo conflittuale negli ultimi anni”.

Altri aspetti sono stati sviscerati, con critiche rispetto alla gestione amministrativa del passato, dagli assessori designati Grazia e Trovato. Tecnici convinti dal percorso professionale e ora politico di Croce.

Articoli correlati

Tag:

Un commento

  1. Va bene tutto, ma risparmiateci almeno la Democrazia Cristiana: a tutto c’è un limite, la resurrezione della DC no.

    1
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007