Lascia in eredità il dono della vita, il grazie di Savoca e Furci a Giovanni - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Lascia in eredità il dono della vita, il grazie di Savoca e Furci a Giovanni

Carmelo Caspanello

Lascia in eredità il dono della vita, il grazie di Savoca e Furci a Giovanni

venerdì 17 Gennaio 2020 - 17:36
Lascia in eredità il dono della vita, il grazie di Savoca e Furci a Giovanni

Nel pomeriggio l'ultimo saluto nella chiesa Madre del centro collinare

Due comunità a lutto. Savoca e Furci Siculo piangono l’agente di polizia Giovanni, andato via prematuramente. Una vita per la famiglia, il lavoro, per gli altri. Con il grande amore per la musica che ha coltivato nella storica banda di Casalvecchio Siculo e in quella di Furci, dove si è trasferito da sposato. Con la moglie e le due figlie giovanissime. Altruista e generoso. Fino all’ultimo giorno. E anche dopo. Sempre disponibile. Con tutti.

E il dono più grande, quello della vita, lo ha lasciato in eredità. Giovanni rimarrà un esempio per il suo impegno nel sociale. Da ragazzo ha coltivato anche la passione per il calcio nelle giovanili del Savoca. Il suo allenatore, adesso vicesindaco nella cittadina medievale, Pippo Trimarchi, non riesce a trattenere la commozione: “Era un campione di umiltà e stile, in campo e fuori”.

Avrebbe compiuto cinquant’anni a breve. Lo ricordano con grande affetto i compagni che hanno trascorso con lui i cinque al liceo, forse quelli più spensierati e belli di una vita che si affaccia all’orizzonte e che immagini tutta a… colori. Mai sopra le righe. Poi il sogno di entrare in polizia che si realizza. L’amore per il suo lavoro e per la musica che resta la sua passione. Oggi per Furci Siculo e Savoca non è un giorno come gli altri. I due centri sono avvolti un una cappa di dolore che sembra d’altri tempi. In mattinata il sindaco e i cittadini di Furci hanno reso omaggio a Giovanni con una sobria cerimonia in piazza S. Cuore. “Un grazie – spiega il primo cittadino Matteo Francilia – per l’esempio che ci lascia, di generosità e altruismo. Un ultimo saluto pieno di significato”. I funerali nel pomeriggio alle 15 nella Chiesa Madre di Savoca. Troppo piccola per ospitare le tante, tantissime persone (e le autorità, con in testa il Questore di Messina e i sindaci di Savoca e Furci) che hanno voluto accompagnarlo all’ultima dimora.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007