Latitante polacco 37enne acciuffato in Olanda grazie ai carabinieri di Gioia - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Latitante polacco 37enne acciuffato in Olanda grazie ai carabinieri di Gioia

Redazione

Latitante polacco 37enne acciuffato in Olanda grazie ai carabinieri di Gioia

lunedì 05 Luglio 2021 - 18:28

Arrestato dalla Polizia dei Paesi Bassi dopo due anni di ricerche per reati commessi in Italia: deve scontare 2 anni 3 mesi e 25 giorni di reclusione

Ci sono voluti due anni d’attesa. Finalmente, grazie all’opera investigativa dei Carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro è stato arrestato in Olanda, nella provincia del Limburgo, un latitante polacco.
Il 37enne K.P.S. è stato catturato dalla Polizia dei Paesi bassi. S’era reso irreperibile sfuggendo all’ordine di custodia cautelare in carcere emesso il 16 ottobre del 2019 dall’Ufficio esecuzioni penali della Procura generale presso la Corte d’appello di Reggio Calabria. Dovrà scontare 2 anni, 3 mesi e 25 giorni di reclusione per una sequenza di reati commessi proprio in Italia.

Reati perpetrati a Gioia Tauro

Tra i reati di cui il 37enne s’era reso responsabile resistenza a pubblico ufficiale, evasione, false dichiarazioni o attestazioni commessi a Gioia Tauro tra il 2009 e il 2014.
Grazie all’attività informativa svolta dai carabinieri gioiesi è stato accertato che il ricercato s’era rifugiato con la sua nuova compagna in un piccolo centro olandese. La cittadina non meglio precisata fa parte della provincia del Limburgo, Sud dei Paesi Bassi (è il territorio provinciale di cui fa parte Maastricht, la città del famoso Trattato Ue).

Estradizione in Italia?

Sulla base degli elementi raccolti dai militari della Compagnia di Gioia Tauro è stata dunque chiesta e ottenuta l’emissione di un Mandato d’arresto europeo. Così è scattata la cattura della “primula rossa” polacca, grazie alle informazioni dei Carabinieri e al supporto del Servizio per la cooperazione internazionale di Polizia della CriminalPol.
K.P.S., a disposizione dell’Autorità giudiziaria olandese, è adesso in attesa di formale estradizione in Italia. Specifica richiesta in tal senso è già stata inoltrata al Ministero della Giustizia, nel nostro Paese.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x