La rampa Boccetta pericolante, 4 assoluzioni e una sola condanna - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

La rampa Boccetta pericolante, 4 assoluzioni e una sola condanna

Alessandra Serio

La rampa Boccetta pericolante, 4 assoluzioni e una sola condanna

mercoledì 23 Settembre 2015 - 17:50
La rampa Boccetta pericolante, 4 assoluzioni e una sola condanna

Assolti i costruttori del complesso Archimede, Vinciullo e Mangraviti, assolti l'ingegnere Termini e il funzionario della Provincia Sidoti Pinto. Soltanto l'ingegnere Teramo è stato condannato alla fine del processo scaturito dal sequestro del 2009 della rampa autostradale.

Assolti per non aver commesso il fatto il funzionario della Provincia Benedetto Sidoti Pinto, l'ingegnere Giuseppe Termini, i costruttori Vincenzo Vinciullo e Antonino Mangraviti, titolari della “Archimede srl. L'ingegnere Antonio Teramo è stato invece condannato ad un anno. Prescritta per tutti l'accusa legata al mancato avviso al Genio Civile.

E’ questa la sentenza che la II sezione Penale (presidente Samperi) ha emesso alla fine del processo scaturito dal sequestro della rampa autostradale di Boccetta, chiusa al traffico in uscita nel 2009 dalla Procura perché considerata pericolosa.

Alla base del sequestro della magistratura c’era il“taglio” di uno dei piloni della rampa, demolito per permettere il passaggio dei mezzi di lavoro impegnati nel cantiere di realizzazione del complesso Archimede, che oggi svetta sulla collina alle spalle dell’omonimo liceo. Le ipotesi di reato contestate sono, a vario titolo, di abuso d’ufficio in concorso, falso ideologico, attentato alla sicurezza dei trasporti e mancato avviso al Genio Civile.

Nel 2008 la società “Archimede srl” realizzò un passo carrabile per consentire ai mezzi pesanti di raggiungere il cantiere dove si stavano realizzando degli edifici, ma durante i lavori fu danneggiato un pilastro della rampa d’ingresso dello svincolo di Boccetta. L’autorizzazione a realizzare il passo carrabile fu concessa dalla Provincia dopo l’analisi delle perizie private presentate dagli ingegneri Teramo e Termini.

Nel corso del processo sono stati sentiti i professionisti imputati, i consulenti della procura e anche quelli di parte, che hanno dibattuto su quello che è il cuore delle accuse: il passo carrabile avrebbe pregiudicato la stabilità della struttura e questo elemento di pericolosità è stato volutamente ignorato dai tecnici degli enti?

Secondo i difensori, gli avvocati Nunzio Rosso, Alberto Gullino, Giuseppe Di Pietro, Salvatore Versaci, Giuseppe Saitta, Carlo Alessandro, Valter Militi, Domenico Pugliese, Giovanna Campagna e Isabella Barone la risposta è e negativa.

Di tutt’altro avviso la Procura, che attraverso il PM Diego Capece Minutolo aveva chiesto condanne per tutti. Ma i giudici sembrano aver dato ragione ai periti e ai legali degli imputati. La lettura delle motivazioni dirà di più.

(Alessandra Serio)

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

10 commenti

  1. SI SPERA CHE L’AUTRICE DELL’ARTICOLO PROVVEDA, QUANDO VERRA’ PUBBLICATA LA SENTENZA,FARCI CONOSCERE LA MOTIVAZIONE. POICHE’ QUESTA SENENZA FARA’ TESTO OPPURE SARA’ MINORITARIA.

    0
    0
  2. SI SPERA CHE L’AUTRICE DELL’ARTICOLO PROVVEDA, QUANDO VERRA’ PUBBLICATA LA SENTENZA,FARCI CONOSCERE LA MOTIVAZIONE. POICHE’ QUESTA SENENZA FARA’ TESTO OPPURE SARA’ MINORITARIA.

    0
    0
  3. Ed ora la Provincia o quel che ne resta dovrà rimborsare le parcelle (xxxxxxxxxx?) dei legali che hanno difeso i propri funzionari incolpevoli! Sic.

    0
    0
  4. Ed ora la Provincia o quel che ne resta dovrà rimborsare le parcelle (xxxxxxxxxx?) dei legali che hanno difeso i propri funzionari incolpevoli! Sic.

    0
    0
  5. leggeremo le motivazioni….ma mi sa che hanno trovato il capo espiatorio !! quindi gli operai lavoravano x l’ingegnere i costruttori non ne sapevano nulla?????? uah uah uahuah

    0
    0
  6. leggeremo le motivazioni….ma mi sa che hanno trovato il capo espiatorio !! quindi gli operai lavoravano x l’ingegnere i costruttori non ne sapevano nulla?????? uah uah uahuah

    0
    0
  7. 4 a 1 e palla al centro.

    0
    0
  8. 4 a 1 e palla al centro.

    0
    0
  9. Tanto paga sempre pantalone ( noi).

    0
    0
  10. Tanto paga sempre pantalone ( noi).

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007