Gotha VII, i colletti bianchi vanno a processo a febbraio. - Tempostretto

Gotha VII, i colletti bianchi vanno a processo a febbraio.

Alessandra Serio

Gotha VII, i colletti bianchi vanno a processo a febbraio.

martedì 18 Dicembre 2018 - 09:03
Mafia
Gotha VII, i colletti bianchi vanno a processo a febbraio.

Si divide in due tranche l'operazione Gotha 7, l'inchiesta della DDA di Messina sui più recenti equilibri della mafia di Barcellona pozzo di Gotto, che cerca di ricostituirsi dopo le tante operazioni delle forze dell'Ordine.

Nella tarda serata di ieri il GUP Salvatore Mastroeni ha chiuso il vaglio preliminare, ed ha rinviato a giudizio gli otto imputati che hanno scelto il rito ordinario. Tra loro, anche l'ex consigliere comunale di Milazzo Santino Napoli e il consigliere di Terme Vigliatore, Francesco Salamone. Il processo comincerà davanti al Tribunale di Barcellona il prossimo 18 febbraio, e alla sbarra ci saranno anche Carmelo Giambò, Filippo Milone, Salvatore Piccolo, Giovanni Rao, Carmen Valenti e Francesca Cannuli.

Altre cinque persone hanno invece scelto di concordare la pena con l'accusa, e torneranno in aula il 14 gennaio per il patteggiamento. Si tratta di Agostino Campisi, Antonino Merlino, Aurelio Micale, Angelo Porcino e Maurizio Trifirò.

Il grosso degli imputati, una trentina, ha scelto invece di definire la propria posizione in questa fase, optando per il processo abbreviato. Torneranno tutti davanti allo stesso giudice a febbraio prossimo.

L'indagine, condotta in parallelo dalla Squadra Mobile di Messina e dal Reparto Operativo dei Carabinieri, è sfociata nella retata di fine gennaio del 2017. Gli investigatori, dopo le precedenti operazioni antimafia che hanno assicurato al carcere duro i capi storici del clan, quelli che avevano preso le redini alla metà del decennio scorso, alleandosi con i "mazzarroti", il clan stava riorganizzandosi affidando in particolare le estorsioni ai reggenti, alcuni nomi già noti altri imprenditori incensurati. Agli atti dell'indagine anche i rapporti tra insospettabili, o incensurati chiacchierati ma mai finiti in inchieste, e i mafiosi storici.

Leggi anche:

Napoli, gli atti segreti, il ruolo delle donne.

Il libro mastro del pizzo

L'aggressione a Luigi La Rosa

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007