Affari di famiglia, nuove accuse per i tortoriciani - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Affari di famiglia, nuove accuse per i tortoriciani

Alessandra Serio

Affari di famiglia, nuove accuse per i tortoriciani

venerdì 20 Giugno 2014 - 16:37
Affari di famiglia, nuove accuse per i tortoriciani

Contestato anche il traffico di droga a Francesco Conti Mica, i suoi parenti e i suoi fedelissimi che continuavano a gestire la rete di spaccio anche dal carcere.

Ci sono nuovi sviluppi nell’inchiesta che ha portato al blitz “Affari di famiglia” a Tortorici. Le accuse a carico delle nuove leve dei batanesi sono infatti diventate più pesanti. Adesso gli inquirenti contestano ai Conti Mica ed ai loro fedelissimi anche l’accusa di traffico di droga. Così il Gip del Tribunale di Messina, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, ha emesso provvedimento di custodia in carcere, anche per l’accusa di traffico, per Francesco Conti Mica, considerato capo del gruppo malgrado i suoi 27 anni, i gemelli Alessandro e Mirko Talamo, Andrea Calà Campana, anni, Sebastiano Galati Massaro, Giuseppe Barbagiovanni e Michele Bontempo Ventre. Domiciliari per Luisa Bontempo, Antonio Massimo Conti Mica, Carmelo Calà Campana, Antonino Costanzo Zammataro, Salvatore Marino Gammazza, tutti tortoriciani. Tranne 3 di loro, gli arrestati hanno tutti meno di 30 anni. Il nuovo provvedimento è arrivato dopo la trasmissione di atti da parte del Gip di Patti, per una questione procedurale. Erano tutti già in carcere o ai domiciliari, ma la formalizzazione dell’accusa di traffico peserà molto sulla loro posizione processuale e sul carico di condanne in vista, se le accuse verranno provate al processo. A sgominare il clan sono stati i carabinieri che hanno scoperto come il giovane Conti Mica continuasse a gestire gli affari, anche da dietro le sbarre del carcere di Gazzi. I tortoriciani progettavano anche di colpire alcuni carabinieri.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007