L'omicidio di Stefano Marchese, 30 anni di condanna per Irrera - Tempostretto

L’omicidio di Stefano Marchese, 30 anni di condanna per Irrera

L’omicidio di Stefano Marchese, 30 anni di condanna per Irrera

martedì 20 Gennaio 2015 - 18:51
L’omicidio di Stefano Marchese, 30 anni di condanna per Irrera

Condanna in abbreviato per il pregiudicato accusato di aver guidato la Transalp a bordo della quale Gaetano Barbera avvicinò e freddò il giovane Marchese, all'Annunziata, nel febbraio 2005. L'accusa aveva chiesto l'ergastolo.

E' arrivata la sentenza di primo grado per Salvatore Irrera, accusato di essere il killer che il 18 febbraio 2005 freddò il giovane Stefano Marchese, all’Annunziata. Il Gup Monica Marino lo ha condannato a 30 anni. Irrera, che pure è in carcere per via dei suoi precedenti, ha rischiato comunque molto di più: il PM Liliana Todaro, rappresentante dell'accusa, aveva chiesto per lui la condanna all'ergastolo. Ma il giudice ha deciso una condanna meno severa.

Il suo arresto è arrivato diversi anni dopo il delitto, dopo che Gaetano Barbera, elemento di spicco dei clan cittadini, si è pentito, autoaccusandosi del delitto e indicando nel trentottenne Irrera il conducente della Honda a bordo della quale i due si avvicinarono al giovane Marchese e lo freddarono, sparandogli addosso.

Contro Irrera anche le dichiarazioni di altri collaboratori e del padre della vittima, Tommaso Marchese. Soltanto dichiarazioni non riscontrate, secondo l'avvocato Alessandro Billè, difensore di Marchese.

A fare luce sul delitto è stata la Squadra Mobile di Messina. Da subito gli investigatori avevano sospettato il movente, inquadrandolo nella guerra di mafia che in quegli anni produsse altri morti, in città, nello scontro interno tra i gruppi della zona sud e di Giostra. Le dichiarazioni di Barbera, indicato come il killer che aprò il fuoco, confermarono il quadro già tracciato.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007