Mercato Giostra, i commercianti vogliono tornare in strada. De Luca dice sì - Tempostretto

Mercato Giostra, i commercianti vogliono tornare in strada. De Luca dice sì

Marco Ipsale

Mercato Giostra, i commercianti vogliono tornare in strada. De Luca dice sì

Tag:

martedì 02 Luglio 2019 - 08:00

Ma poi specifica che deciderà il Consiglio comunale

MESSINA – Il passo del gambero. Messina si specializza nelle proposte che la farebbero tornare indietro, per annullare quei pochi risultati positivi raggiunti negli anni.

L’ultima riguarda lo spostamento del Mercato Giostra dall’area del Mandalari al viale, nel tratto tra via Garibaldi e viale Regina Elena. In pratica un ritorno al passato, quel mercato che ogni martedì e venerdì creava il caos nella zona nord della città, bloccando uno dei viali più importanti, che oggi è anche collegato allo svincolo della tangenziale. Tutto fino a qualche anno fa quando, finalmente, fu trovata l’area interna odierna, senza intralci alla viabilità.

Se n’è parlato ieri nel corso di una riunione alla quale hanno partecipato i rappresentanti dei commercianti, il sindaco Cateno De Luca, l’assessore Dafne Musolino e i dipartimenti Mobilità Urbana e Servizi alle Imprese.

La richiesta dei commercianti

I commercianti hanno lamentato la situazione di grande sofferenza economica del mercato al Mandalari, collocato in un’area chiusa, “difficilmente raggiungibile e priva di parcheggi a corredo”.

Per questa ragione hanno chiesto all’Amministrazione di valutare la fattibilità, da un punto di vista tecnico e normativo, dello spostamento lungo la sede stradale. “Dopo gli opportuni approfondimenti – dice il sindaco De Luca – riteniamo che lo spostamento sia possibile”.

La storia si ripete

E sembra di rivedere quanto accaduto due settimane fa per piazza Cairoli, quando un gruppo di commercianti ne ha chiesto la riapertura al traffico. Anche in quel caso l’amministrazione comunale aveva dato il suo benestare politico, scatenando un mare di polemiche, prima di affidare l’eventuale decisione al Consiglio comunale, pur se per un provvedimento temporaneo non sarebbe necessario.

Ed è esattamente ciò che fa la giunta De Luca anche per il mercato Giostra, posto che in questo caso non ci sarebbe scelta. L’impressione, però, è che si tratti dello stesso metodo, quello di accogliere le richieste dei commercianti e poi “scaricare” la patata bollente al Consiglio comunale, che sarebbe così “colpevole” di un eventuale rifiuto. Un rifiuto d’obbligo, visto che sarebbe assurdo riportare il mercato in mezzo alla strada.

Il tavolo si è aggiornato a giovedì per elaborare la nuova possibile collocazione. Ma se proprio l’area Mandalari non va bene, bisogna trovarne un’altra simile, magari con disponibilità di parcheggi però non certo bloccando un fondamentale asse viario.

4 commenti

  1. bonanno giuseppe 2 Luglio 2019 08:35

    sti ddui (musolino e De Luca) stannu ruvinannu Messina …sunnu pacci, ma hannu idea ?????? poi sono mai andati il martedi e il venerdi a Mandalari ??? sempre pienissimo soltanto che esiste il bordellino dei posteggi ad minchiam, mi sanno dire sti ddui unni si posteggia o comu si camina se il mercato viene spostato nella zona S Orsola Regina Elena.????….ma veramente da pigghiari a xxxxx nto xxxxx e ccumpagnarli fino a Fiumedinisi

    0
    1
  2. Lo avete votato?
    Ciancitivillu!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!11

    2
    0
  3. Sarebbe dovuto passare all”incasso alla prima minaccia di dimissioni. Il tempo è sempre nemico dei piazzisti della politica, così come il loro senso di invulnerabilità.

    0
    0
  4. Per noi abitanti del Viale Giostra basso, sono un incubo i due giorni di mercato di Ferragosto, figuriamoci ogni martedì e venerdì per un anno intero. Siamo segregati in casa.Trovate altre soluzioni.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007