Disposti interventi urgenti per due complessi ad Acqualadroni e un cavo Telecom sottomarino - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Disposti interventi urgenti per due complessi ad Acqualadroni e un cavo Telecom sottomarino

Disposti interventi urgenti per due complessi ad Acqualadroni e un cavo Telecom sottomarino

martedì 06 Novembre 2012 - 12:26

Il commissario Croce ha disposto la messa in sicurezza del costone retrostante i complessi “Le Terrazze” e “Le Terrazze 2”. Inoltre, fino al 18 novembre la società Elettra Tic del gruppo France Telecom lavorerà per ripristinare un cavo sottomarino. Di seguito le disposizioni della Capitaneria di Porto

Il commissario straordinario del comune di Messina, Luigi Croce, ha disposto la messa in sicurezza dei due complessi immobiliari “Le Terrazze” e “Le Terrazze 2” ad Acqualadroni. La situazione del costone retrostante rappresenta una condizione di pericolo per l’incolumità privata, è stata emessa ordinanza di messa in sicurezza. Gli amministratori dei condomini interessati dovranno avviare, con la massima urgenza, l’esecuzione di accurate modifiche dello stato di pericolo segnalato e di tutti i lavori necessari ed indispensabili, per la messa in sicurezza del costone e dell’area sottostante e l’eliminazione di ogni pericolo per la privata incolumità. Interdetto inoltre l’uso degli appartamenti sottostanti il costone nelle more e durante l’esecuzione dei lavori di messa in sicurezza dello stesso.

Sempre in tema di messa in sicurezza, fino al 18 novembre saranno inoltre effettuati interventi urgenti per il ripristino del cavo sottomarino telefonico Telecom, che collega Casabianca con Lamezia Terme coordinate geografiche Lat 38° 21′ 189” N – Long 015° 36′ 111” E) dalla società Elettra Tic del gruppo France Telecom, ha avviato interventi urgenti per il ripristino del cavo sottomarino telefonico Telecom.
Le operazioni saranno effettuate con l’impiego della motonave “Certamen” battente bandiera italiana, T.S.L. 4983 – Nominativo Internazionale India Bravo Uniform Charlie, IBUC – numero IMO 6514974. Con ordinanza della Capitaneria di Porto di Messina, trasmessa al Comune di Messina, è stata regolamentata la navigazione nello specchio d’acqua interessato dai lavori. Nella zona di mare specificata, a meno di 500 metri dall’unità impegnata nei lavori, è vietato ancorare e sostare con qualunque unità sia da diporto che ad uso professionale, effettuare qualunque attività con tecniche che possono intralciare l’attività di riparazione del cavo, praticare la balneazione e effettuare attività di immersione con qualunque tecnica o svolgere attività di pesca.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007