Messina. A San Michele strade sporche: l'attacco del consigliere La Fauci - Tempostretto

Messina. A San Michele strade sporche: l’attacco del consigliere La Fauci

Redazione

Messina. A San Michele strade sporche: l’attacco del consigliere La Fauci

venerdì 19 Agosto 2022 - 17:20

Il consigliere comunale di Ora Sicilia segnala "sporcizia e fetore". La vicepresidente di Messina Servizi: "Sempre pronti a rispondere alle segnalazioni"

MESSINA – Il consigliere comunale di Ora Sicilia, Giandomenico La Fauci, non ci sta e scende in campo in difesa di San Michele, zona del centro cittadino lasciata, a suo dire, all’abbandono e priva di pulizia stradale. “La pulizia delle strade della nostra città pare non essere una priorità per questa amministrazione – dichiara -. Ho ricevuto moltissime segnalazioni riguardanti veri e propri immondezzai a cielo aperto in varie zone di Messina. Personalmente, poi, sono testimone della situazione che viene vissuta nei pressi del rione San Michele: il tratto di strada non viene ripulito. Operazione necessaria anche per eliminare il terribile olezzo prodotto”.

Raggiunta da Tempostretto, la vicepresidente, facente funzioni di presidente, Maria Grazia Interdonato così si esprime: “Tengo a precisare che lo stesso consigliere mi ha inviato, ancor prima del comunicato stampa, le foto di quanto verificatosi a San Michele e si è proceduto ad una tempestiva pulizia dei luoghi. Respingo qualsiasi strumentalizzazione. La società Messina Servizi, attraverso il suo management, ha sempre dimostrato disponibilità e prontezza nel rispondere alle segnalazioni anche del consigliere La Fauci”.

La nota del consigliere comunale

“I cittadini – continua La Fauci – che risiedono o transitano devono sopportare sporcizia e fetore. Già in passato, tra l’altro, ero stato promotore di richieste urgenti per evitare che questo trasbordo avvenisse nei pressi della scuola e della chiesa presenti in zona. La situazione di San Michele rappresenta un chiaro esempio delle condizioni della città: sono tantissime, infatti, le persone che mi hanno segnalato come queste circostanze siano presenti in altre zone di Messina. Non solo periferiche, ma anche centrali, residenziali e mete dei turisti che ospitiamo quotidianamente. È questo il nostro biglietto da visita? Non basta vantarsi delle operazioni effettuate dopo i grandi eventi se poi la pulizia ordinaria viene tralasciata, o peggio dimenticata”.

“Infine – conclude -, devo segnalare un altro disservizio inaccettabile: sempre a San Michele, ma purtroppo anche in altre zone, a seguito di alcuni lavori non è stato ripristinato in maniera consona e definitiva il manto stradale. Perché Messina deve sopportare che le proprie strade siano rattoppate e mai davvero in ordine? Non è accettabile che gli interventi avvengano solo a seguito di segnalazioni e denunce, dovrebbe essere cura dell’amministrazione pianificare il tutto in maniera preventiva”.

Un commento

  1. Caro La Fauci e cara vicepresidente Messina servizi, quella puzza e quella immondizia che si trova nei pressi della piccola scuola di San Michele, non si creano perchè non viene pulita la strada, ma perchè in quel preciso punto i mezzi di Messina servizi effettuano il trasbordo dei rifiuti raccolti con i mezzi piccoli in un autocompattatore molto più grande. Questo tipo di “lavoro” non si può fare, perchè oltre ad sporcare e impuzzolentire la zona, può anche inquinare l’acqua potabile, visto che passa la tubatura dell’acqua della condotta Amam, e i tubi sono sempre rotti.
    Quindi finitela di fare questo tipo di lavoro giusto giusto là…

    2
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007