Messina. Al Teatro Vittorio Emanuele "Naturalità" di Giuseppe Brancato - Tempostretto

Messina. Al Teatro Vittorio Emanuele “Naturalità” di Giuseppe Brancato

Redazione

Messina. Al Teatro Vittorio Emanuele “Naturalità” di Giuseppe Brancato

venerdì 22 Aprile 2022 - 08:15

Inaugurazione della mostra Naturalità di Giuseppe Brancato questa sera alle 18:30. La stessa potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, fino all'11 maggio

MESSINA – Alle ore 18:30 di oggi, venerdì 22 aprile, nel nuovo spazio espositivo del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, nell’ambito del progetto “L’Opera al Centro” curato da Giuseppe La Motta verrà inaugurata la mostra “Naturalità” di Giuseppe Brancato con l’allestimento di Francesca Cannavò e i testi di Milena Romeo.

All’inaugurazione saranno presenti il presidente Orazio Miloro, il sovrintendente Gianfranco Scoglio e il consigliere di amministrazione Giuseppe Ministeri. La mostra potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dal 22 aprile all’11 maggio nelle fasce orarie 10/12:30 – 16/18:40.

La mostra è un racconto della pittura del Maestro messinese con taglio antologico, in cui si espongono una quarantina di opere che ripercorrono tutta la sua attività creativa che si è anche mossa tra grafica e scultura. Nella produzione di Brancato, la pittura ha un valore artistico autonomo che precede, dal punto di vista temporale, e accompagna tutto il suo percorso, connotato da esiti originali, da un linguaggio libero e da un’energia sempre rinnovata. Le opere, anche se riferibili al post-informale e oscillanti tra uno stile iperrealista e surrealista, racchiudono un segno unico e scelte stilistiche sempre coerenti. La sua tecnica e la sua poetica, infatti, si sono evolute senza mai tradirsi, né, tantomeno, replicarsi. In mostra vi è una selezione significativa della sua opera pittorica, accomunata dal tema della natura, sia ambientale che umana, raccontata, oltre una dimensione rigidamente figurativa e astratta, attraverso dipinti su tela e carta con tecnica mista.

Giuseppe Brancato

Giuseppe Brancato è nato a Messina nel 1945. Docente di progettazione per l’Oreficeria, presso l’Istituto d’arte “Ernesto Basile” di Messina, dal 1967 al 2003, ha iniziato la sua attività artistica nel 1964, lavorando nei settori della grafica, della pittura e della scultura. Da allora è stato presente in numerose rassegne nazionali ed internazionali. A partire dagli anni ’90 si è dedicato alla realizzazione di grandi sculture per l’arredo urbano su tutto il territorio nazionale. Brancato si è anche dedicato alla grafica, appresa nello studio di Anna Scalia, e alla ceramica sviluppando una peculiare e organica visione tra le suggestioni della natura e il segno dell’uomo.

Naturalità

“Naturalità”, come scriveva Lucio Barbera, acutissimo interprete della poetica di Brancato, in un passaggio critico dell’ultima mostra “Volti e risvolti” allestita al Teatro Vittorio Emanuele nel 2006: “Recuperare la naturalità dell’esistenza, con la sua libertà, i suoi istinti, i suoi inciampi, i suoi difetti, la sua precarietà insomma e, per dir tutto, con il suo mistero, vuole dire, per l’artista, ritornare alla multidimensionalità dell’uomo nella sua integrità materiale e spirituale, nel suo esser un valore unitario e complesso… Bisogna partire dal presente interamente affidato all’omologazione, alla produzione di serie che annulla le singole identità al punto che tutti si somigliano nel pensiero, nel comportamento, nei gesti, nei desideri, nel modo di vestire che altri hanno deciso… Bisogna partire dal presente, interamente affidato all’indifferenza degli uni verso gli altri… ci si sfiora appena senza porsi una domanda, ad un ritmo dettato dai ritmi della velocità, come se l’imperativo fosse arrivare primo… Bisogna partire dal presente, interamente affidato alla manipolazione, che consentendo, grazie alla tecnologia, di intervenire sull’intero percorso dell’esistenza dal suo inizio alla sua fine, ha creato l’illusione di un’onnipotenza umana con la quale irridere al destino”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007