Messina, chiusa un'altra pasticceria sporca in centro città - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina, chiusa un’altra pasticceria sporca in centro città

Redazione

Messina, chiusa un’altra pasticceria sporca in centro città

domenica 28 Giugno 2020 - 07:30
Messina, chiusa un’altra pasticceria sporca in centro città

Sequestrata anche una casa deposito della pasticceria chiusa la settimana scorsa

Cattive condizioni igienico sanitarie. Seconda pasticceria chiusa a Messina,s stavolta in centro città, nel giro di una settimana. E il motivo è sempre lo stesso, dopo i rilievi da parte dell’Azienda sanitaria provinciale e dell’Annona della Polizia municipale, che non hanno fornito il nome del locale coinvolto.

Per ciò che concerne la pasticceria della zona nord chiusa lo scorso 19 giugno, invece, e già riaperta il 21 giugno dopo pulizia e disinfestazione, c’è un’altra novità negativa. Poco vicino, è stata sequestrata una casa usata come deposito abusivo. Anche qui le condizioni igienico sanitarie erano pessime.

L’Istituto Zooprofilattico ha confermato che alcuni prodotti, in particolare gelati e ricotta, contenevano il batterio della salmonella. Per questo i proprietari, oltre che multati, saranno denunciati alla Procura, mentre alla pasticceria saranno posti i sigilli.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

8 commenti

  1. Non mi spiego perchè non vengano fatti i nomi delle attività chiuse.
    L utente ha diritto di saperlo e i titolari devono pagare il,prezzo della loro colpa..

    36
    0
    1. È la solita pasticceria . Il lupo perde il pelo e non il vizio.

      1
      0
  2. Anonimo Messinese 28 Giugno 2020 10:24

    Dopo la prima chiusura non si sono neanche premurati di pulire il deposito ed hanno subito una seconda sanzione? Benissimo, gli si toglie la licenza e si fa il loro nome, a questo punto non si tratta più di gogna mediatica, ma di istinto di sopravvivenza.

    3
    0
  3. Bene, adesso si sa che sono i vigili urbani a non voler fornire il nome dei locali…

    2
    0
  4. È inutile che fate questi servizi se non pubblicate i nomi. Finisce che uno pensa male anche di quelle pasticcerie che invece non c’entrano nulla

    37
    0
  5. E’ un diritto del cittadino sapere chi sono i pasticcieri che attentano alla sua salute.
    La difesa del cittadino è far sì che i pasticcini se li mangi il titolare e famiglia.
    la sanzione è una sola farli fuori dal mercato

    2
    0
  6. mario siliotti 29 Giugno 2020 06:54

    Egregio direttore, non dite mai i nomi delle pasticcerie sporche o della pescherie sporche o che vendono merce non adatta al consumo umano. qui si parla di salute pubblica e non c’e’ privacy che tenga! ma lei puo’ rispondere che i nomi non vi vengono forniti ed allora non pubblichi l’articolo. almeno dateci i nomi delle pasticcerie, delle focaccerie, pulite!

    4
    0
  7. Buongiorno. Purtroppo, non conoscendo quali sono le pasticcerie in questione, in questi giorni mi asterro’ dal fare acquisti in nessuna pasticceria penalizzando purtroppo anche chi è in regola. Credo che tanti altri faranno lo stesso e ciò non aiuta assolutamente l economia locale. Mi auguro che al più presto vengano fatti i nomi anche nell’interesse di quei bravi commercianti che non meritano di essere penalizzati.

    3
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007