Messina. Erosione a Galati, ecco il bando. Domande entro il 27 luglio - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina. Erosione a Galati, ecco il bando. Domande entro il 27 luglio

Marco Ipsale

Messina. Erosione a Galati, ecco il bando. Domande entro il 27 luglio

martedì 07 Luglio 2020 - 12:28
Messina. Erosione a Galati, ecco il bando. Domande entro il 27 luglio

E’ un appalto integrato, quindi vanno in bando la progettazione esecutiva e la realizzazione degli interventi che non inizieranno prima di fine anno

Anni di interventi tampone e di annunci, l’ultimo un mese fa. Stavolta, però, il ritardo è stato molto contenuto. Ieri è stato pubblicato il bando di gara del progetto di risanamento costiero e difesa dall’erosione nel tratto tra Santa Margherita e Galati Marina.

E’ un appalto integrato, quindi vanno in bando la progettazione esecutiva e la realizzazione degli interventi, finanziati dal Patto per il sud, con decreto dello scorso 11 maggio.

L’importo dell’appalto è di 2 milioni 345mila euro, di cui 2 milioni 305mila (2 milioni 171mila per lavori e 134mila euro per progetti e studi) soggetti a ribasso e 40mila euro di oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso. Le domande possono essere presentate entro le 13 del 27 luglio. Non ancora definita, invece, la data di apertura delle buste.

La gara sarà aggiudicata col criterio del minor prezzo, valutando le soglie di anomalia. 2 milioni 211mila euro sono destinate alle opere marittime e ai lavori di dragaggio, di cui 201mila euro per la manodopera. Dei 134mila euro dei servizi di ingegneria, invece, 34mila euro sono per la progettazione esecutiva, 100mila euro per gli studi specialistici.

Il cronoprogramma

Considerata la scadenza del 27 luglio, la gara potrebbe essere aggiudicata ad agosto, poi ci sarà la firma del contratto e l’ordine di inizio da parte del responsabile unico del procedimento, presumibilmente a settembre. Da quel momento scatteranno i 60 giorni disponibili per la realizzazione del progetto esecutivo. I lavori, insomma, non inizieranno prima di fine anno, quando saranno già arrivate le prime mareggiate autunnali, poi avranno una durata di 365 giorni.

Il comitato “Salviamo Galati Marina”

Tre anni fa era stato annunciato un finanziamento di 4 milioni e mezzo, poi di 3 milioni e mezzo ma l’importo è “solo” di 2,3 milioni. “Al netto della felicità per la pubblicazione del bando – dicono i rappresentanti del comitato “Salviamo Galati Marina” -, come potete notare si sono persi 2,2 milioni (in realtà un milione è stato usato per i primi stralci di interventi tampone, ndr). Per qualche documento ambientale e geologico da trasmettere in Regione sono passati due anni, ne parleremo nelle sedi opportune. Non ci sono meriti a fare le cose dopo tre anni di distruzione socio-economica. Grazie a tutti quelli che si sono impegnati e si stanno impegnando, dalla circoscrizione, al Consiglio comunale, all’Assemblea regionale siciliana”.

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007