Messina, farsa a piazza Cairoli. Il Giardino delle Luci chiude, anzi no, riapre - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina, farsa a piazza Cairoli. Il Giardino delle Luci chiude, anzi no, riapre

Marco Ipsale

Messina, farsa a piazza Cairoli. Il Giardino delle Luci chiude, anzi no, riapre

lunedì 09 Dicembre 2019 - 21:41
Messina, farsa a piazza Cairoli. Il Giardino delle Luci chiude, anzi no, riapre

L'annuncio dell'associazione "Messina in centro", poi l'accordo. Ennesimo capitolo della saga

MESSINA – Sembrava tutto risolto nel pomeriggio, quando il sindaco Cateno De Luca aveva annunciato l’ulteriore riduzione del prezzo del biglietto, solo 2 euro, e l’ingresso gratuito per i bambini al di sotto dei dieci anni.

E invece in serata la “saga” del Giardino delle Luci di piazza Cairoli si è trasformata in una barzelletta. Prima Davide Gambale, rappresentante dell’associazione “Messina in Centro”, ne ha comunicato la chiusura, dando la colpa ai consiglieri comunali e a chi si è lamentato. Tutto spento, per qualche ora, nell’area curata dalla società Albalux di Novara di Sicilia, che ha però parlato di un cortocircuito.

Poi sono iniziate le valutazioni e, per evitare altri scontri, si è aperto il dialogo. Si rischiava la chiusura anche del mercatino natalizio con le casette e della pista di ghiaccio. Insomma piazza Cairoli si sarebbe svuotata, con buona pace dello spirito natalizio.

Gli organizzatori hanno incontrato il sindaco Cateno De Luca e l’assessore Dafne Musolino. Alla fine ha prevalso il buon senso e tutto è rientrato. Fino al prossimo colpo di scena, visto che la telenovela non sembra ancora destinata a concludersi.

Nel video, le spiegazioni del presidente di “Messina in Centro”, Lino Santoro, e del responsabile della società Albalux.

Risolto il problema tecnico, si riaccendono le luci al Giardino di piazza Cairoli. Che si spengano le polemiche e godetevi lo spettacolo

Publiée par Messina Incentro sur Lundi 9 décembre 2019

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

7 commenti

  1. Dateci qualcosa di semplice e di sincero. Qualcosa che inviti a stare assieme non attrazioni maldestramente allestite o peggio che puzzano di farsa o peggio di beffa. Abbiate pietà della povera Messina almeno a Natale.

    19
    0
  2. lo spirito natalizio è nell’aria

    0
    0
  3. Gambale, Santoro e De Luca. Cosa ci si aspettava se non una tragica farsa?!

    1
    0
  4. Con Cateno tutto ed il contrario di tutto.Il tram volante, le baracche svuotate e abbattute in un batterdocchio ,il casinò a palazzo Zanca,l’acquapark nel lago di Ganzirri,il bus 100 fermate in 100 minuti.I messinesi hanno quello che meritano.

    2
    2
  5. BASTAVA SOLO CHE I PROVENTI DEL BIGLIETTO SI DAVANO IN BENEFICENZA…. CATENO NTA N’INSIGNARI E TA PEDDIRI!!!!

    0
    0
  6. Ricordiamoci tutto alle prossime elezioni……..

    0
    0
  7. Da 60 anni vivo in questa citta’ , chiudere una piazza Pubblica(La Principale) per vedere le luci a pagamento. Tornate tutti a casa Sindaco e giunta.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007