Messina. La Badiazza riapre per un giorno - Tempostretto

Messina. La Badiazza riapre per un giorno

Redazione

Messina. La Badiazza riapre per un giorno

venerdì 02 Agosto 2019 - 11:20

Apertura straordinaria in occasione del tradizionale rito di Dedicazione del Quadro di Santa Maria della Scala. Folla di fedeli e messa officiata dall’Arcivescovo Giovanni Accolla.

La chiesa della Badiazza non è in condizioni di sicurezza tali da consentirne la costante fruibilità. Ma il 2 agosto di ogni anno si tiene la sentita processione che, partendo alle 6 del mattino dalla Chiesa di Santa Maria di Gesù – Ritiro e passando dalla Chiesa di Sant’Andrea Apostolo Pescatore, arriva alla Badiazza. Qui si rinnova il rito della dedicazione del quadro di Santa Maria della Scala.

Il quadro di Santa Maria della Scala

La tradizionale processione si è svolta anche quest’anno e, grazie all’autorizzazione concessa in via straordinaria dalla Soprintendente ai Beni Culturali Mirella Vinci, oggi la Badiazza ha aperto le sue porte ai fedeli.

Mons.Accolla colpito dalla bellezza della Badiazza

A sancire l’importanza dell’evento, la messa è stata officiata dall’Arcivescovo Mons. Giovanni Accolla. Nella sua omelia, riferendosi alla processione del mattino, il presule si è soffermato sul tema del cammino come momento di rinascita e di riscatto.

Particolarmente colpito dalla suggestiva bellezza delle chiesa, risalente all’XI° secolo, Mons. Accolla ha sottolineato come i suoi archi a sesto acuto, nel rispetto della cultura architettonica cristiana del tempo, invitassero i fedeli a guardare verso l’alto in una forte spinta di spiritualità.

Hanno concelebrato la messa tra gli altri, il parrocco della chiesa di S.Maria di Portosalvo, Mons. Letterio Gulletta, il parroco della Chiesa di Sant’Andrea Apostolo Pescatore, Andrea Cardile e il parroco della Chiesa di Santa Maria di Gesù – Ritiro, Roberto Scolaro.

Messa alla Badiazza

Le prospettive di recupero del bene

A proposito dei lavori di restauro della Badiazza, la Soprintendente Mirella Vinci, è impegnata con i suoi collaboratori alla predisposizione degli interventi da effettuare con l’utilizzo della prima tranche di circa 200.000 Euro del finanziamento complessivo di 2,4 Milioni di euro.

L’auspicio è che i lavori siano eseguiti nella loro integrità in tempi rapidi in modo che la Badiazza possa essere consegnata in via stabile e definitiva alla fruizione dei messinesi e dei turisti.

Da quest’ultimo punto di vista l’assessore comunale Musolino ha espresso in ripetute occasioni la volontà dell’amministrazione di inserire il bene in un circuito turistico che ne faccia esprimere a pieno le potenzialità.

Si tratta di novità e impegni importanti, che costituiscono una risposta incoraggiante alla mobilitazione del gruppo di associazioni e cittadini che, con il coinvolgimento appassionato dei messinesi, hanno ottenuto l’inserimento della Badiazza tra i Luoghi del cuore FAI.

Adesso si tratta di vigilare affinché dalle parole si passi ai fatti e così si sottragga uno dei più suggestivi e antichi monumenti della città al degrado e all’abbandono.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007