Messina. Porto di Tremestieri, contratto a tempo pieno per i lavoratori Comet - Tempostretto

Messina. Porto di Tremestieri, contratto a tempo pieno per i lavoratori Comet

Redazione

Messina. Porto di Tremestieri, contratto a tempo pieno per i lavoratori Comet

venerdì 01 Aprile 2022 - 13:59

Risultato raggiunto dopo lo sciopero di gennaio. I contratti saranno trasformati in due fasi, a luglio e novembre

Firmato oggi in sede di Autorità di Sistema Portuale dello Stretto l’accordo che dà il via alla trasformazione in tempo pieno dei contratti dei lavoratori portuali  della società Comet operanti al porto di Tremestieri. La trasformazione dei contratti avverrà in due fasi (luglio e novembre 2022) e contestualmente verrà avviato il confronto sul contratto di secondo livello. 

“Una vertenza durata un anno nella quale la Uil e la Uiltrasporti di Messina hanno da sempre fortemente creduto – dichiarano Ivan Tripodi, segretario generale Uil Messina, Michele Barresi, segretario generale Uiltrasporti, e Nino Di Mento, responsabile porti e logistica Uiltrasporti – che si chiude dopo varie interlocuzioni ed un’azione di sciopero, lo scorso 11 gennaio, proclamata in solitudine da questa organizzazione sindacale con la totale adesione dei lavoratori portuali di Tremestieri”.

“La forza dei lavoratori, della Uil e delle loro giuste rivendicazioni ha prevalso anche contro l’originario scetticismo e ostracismo di parte del mondo sindacale – continuano Uil e Uiltrasporti – ma occorre dare atto che le sinergie tra i vari portatori d’interesse operanti nell’approdo a sud, poste in essere in queste settimane dalla puntuale e determinate opera di mediazione del presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, Mario Mega, hanno prodotto le condizioni necessarie oggi alla chiusura positiva della vertenza. Il variato contesto produttivo e organizzativo ha consentito pertanto alla società Comet di dare il via alla trasformazione a tempo pieno dei contratti di 35 lavoratori dal 2006 ad oggi impiegati solo per 10 mesi l’anno. La disponibilità fattiva nella vertenza dimostrata dagli armatori operanti nel sito, Caronte & Tourist in primis, dalla stessa Comet Srl e l’impegno dell’Adsp hanno dimostrato che il sistema produttivo portuale di Tremestieri può e deve  essere una scommessa di sviluppo per l’intero territorio pur mantenendo la tutela dei diritti dei lavoratori come obiettivo primario e condiviso da tutti. Siamo consapevoli che il sistema portuale dello Stretto, nel suo complesso, andrà sempre attenzionato creando le opportune sinergie per garantire i livelli occupazionali in tutte le realtà portuali dello Stretto. Come Uil e Uiltrasporti Messina reputiamo di aver centrato oggi un importante obiettivo per i lavoratori dello stretto – concludono la Uil e Uiltrasporti Messina  – ma siamo consapevoli che i riflettori vadano mantenuti accesi sul sito di Tremestieri e ci preoccupa la lentezza dell’ avanzamento dei lavori del nuovo porto che riscontriamo da mesi”.

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007