La Uil: "Metromare idea bizzarra. Il flop Metroferrovia…" - Tempostretto

La Uil: “Metromare idea bizzarra. Il flop Metroferrovia…”

Redazione

La Uil: “Metromare idea bizzarra. Il flop Metroferrovia…”

mercoledì 09 Novembre 2022 - 09:32

MESSINA. Il segretario generale Uiltrasporti Barresi: ""Occorre approfondire il progetto dell'Amministrazione evitando di dare il via ad un’opera se questa è più affascinante e suggestiva che utile e concreta"

MESSINA – “La premessa è d’obbligo: qualsivoglia nuova infrastruttura che realizzi un servizio utile alla mobilità dei cittadini va valutata positivamente, specialmente in una città tra le prime in Italia per traffico gommato”. Così esordisce Michele Barresi, segretario generale Uiltrasporti Messina sottolineando che “occorre approfondire il progetto dell’amministrazione evitando di dare il via ad un’opera se questa è più affascinante e suggestiva che utile e concreta”.

Sostiene il sindacalista: “Di certo bypassare il traffico cittadino usando il mare può essere una soluzione alternativa possibile in una città con le caratteristiche morfologiche che Messina presenta – sostiene Barresi – ma non possiamo non guardare oggi con preoccupazione al flop conclamato della metroferrovia Giampilieri – Messina che di fatto rappresentava anch’essa una potenziale soluzione per la mobilità della zona sud della città ma che non è stata mai realmente sfruttata per incapacità di mettere in sinergia le diverse modalità di trasporto e di rendere attrattivo e conveniente il servizio.

“Trasporto marittimo con più rischi rispetto a quello ferroviario”

Di certo il progetto di realizzare collegamenti urbani via mare nello stretto presenta caratteristiche differenti ma i rischi sono analoghi se non persino maggiori, visto che il trasporto marittimo, rispetto al ferroviario, presenta ulteriori variabili legate alle condizioni meteo.

Rapporti costi sostenibilità

Occorre inoltre comprendere i rapporti costi benefici e la sostenibilità del servizio in chiave urbana – continua Barresi – viste le esperienze negative che da anni riscontriamo nei collegamenti marittimi veloci nello Stretto, che di certo hanno caratteristiche similari ma non identiche ad una metropolitana urbana . La necessità resta quella di mettere in sinergia le diverse modalità di trasporto urbano ed extra urbano del territorio per limitare l’uso del mezzo privato – conclude Barresi – e in questo senso rilanciare la Metroferrovia a sud è un tassello che resta fondamentale anche valutando, perché no, nuovi collegamenti via mare, sui quali vorremmo realmente confrontarci con l’amministrazione in maniera più approfondita per capire se in questo servizio a prevalere sia la valenza turistica rispetto all’utilità nella mobilità urbana quotidiana dei cittadini messinesi”.

Sul tema Metromare l’assessore Salvatore Mondello ha più volte espresso, fino a ieri a questo giornale, un parere antitetico. E sulla Metroferrovia Tempostretto ha più volte approfondito l’argomento, evidenziandone le potenzialità e lanciando un appello accolto dalle istituzioni per i costi moderati.

Articoli correlati

Tag:

2 commenti

  1. non buttiamo i soldi in questa cavolata, col mare forte come nel porto di tremestieri non funzionerebbe spesso ma soprattutto i cittadini non la userebbero visto che la città oltre ad essere lunga è anche sviluppata in altezze . bisogna allargare le strade e creare posteggi, in questa città la macchina è l’unico modo per muoversi. O un carsharing per usare meno macchine condivise.

    1
    0
  2. Considerazioni “random”: il Messinese è pigro e poco incline a cambiare le abitudini..Suggerirei per lo sviluppo della metroferrovia e della metromare (ma qui entriamo in conflitto con gli interessi dei privati) e per il collegamento ferroviario per l’aeroporto di Catania una campagna mediatica e massiccia.. ovviamente stazioni e treni dovrebbero essere “sicuri” per i passeggeri (Potreste iniziare per Natale). Si eviterebbe confusione in centro(e non solo) si risparmierebbero tanti soldi di carburante.. in tanti eviterebbero “multe” lavorerebbero di più le attività (non ho problemi di parcheggio posso entrare in tutte le attività commerciali che voglio) e tante altre bellissime cose…

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007