Vertenza Servirail: la Fit Cisl scrive al sindaco e alla politica locale: «Basta soluzioni tampone» - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Vertenza Servirail: la Fit Cisl scrive al sindaco e alla politica locale: «Basta soluzioni tampone»

Vertenza Servirail: la Fit Cisl scrive al sindaco e alla politica locale: «Basta soluzioni tampone»

mercoledì 05 Ottobre 2011 - 16:21
Vertenza Servirail: la Fit Cisl scrive al sindaco e alla politica locale: «Basta soluzioni tampone»

L’undici dicembre entrerà in vigore l’orario invernale ma dei treni a lunga percorrenza per Messina nessuna traccia, con le inevitabili conseguenze che interesseranno l’indotto lavorativo: «Rischia di esplodere una bomba sociale»

Le lettere di licenziamento recapitate qualche giorno fa agli 82 lavoratori del servizio Servirail di Messina, scatenano prevedibili reazioni sindacali. In una vibrante lettera di protesta inoltrata all’Amministrazione comunale e a una deputazione, nazionale e regionale, che continua ad apparire sorda agli appelli che giungono dallo Stretto, il segretario provinciale della Fit Cisl Enzo Testa e il responsabile Mobilità del sindacato, Michele Barresi, lanciano l’ennesimo appello.

«Le sedute dedicate sull’argomento dal Consiglio Comunale seguite da giorni di presidio continuo e manifestazioni dei lavoratori nell’aula consiliare di Messina, sono scene viste appena qualche mese fa. Da quella protesta scaturì, come unico risultato, l’incontro del 15 marzo scorso col Ministro dei Trasporti organizzato con l’intervento del Sindaco di Messina. Un incontro – proseguono i sindacalisti – da cui scaturirono solo provvedimenti tampone certamente non risolutivi per un sistema estremamente debole come quello della lunga percorrenza passeggeri Trenitalia, privato di sempre maggiori risorse dal Governo Nazionale. Tuttavia si riuscì, con il ripristino di alcune vetture sui treni per la Sicilia, di mantenere i livelli occupazionali dell’impianto Servirail messinese sebbene con l’uso di ammortizzatori sociali».

Un intervento ministeriale “a tempo”, ricordano alla Fit Cisl, che impegnava Trenitalia a mantenere i livelli di produzione del settore notte, ripristinando solo poche vetture di cui era stata già prevista la cancellazione ma solo sino al 4 ottobre, data in cui puntualmente il Gruppo FS ha nuovamente tagliato i servizi all’utenza, eliminando oggi un numero di vetture dai treni siciliani addirittura maggiore rispetto a quelle che erano state ripristinate a seguito dell’intervento del Ministro, facendo scomparire la quasi totalità delle vetture letto (WL) da tutti i treni siciliani, abbassando ulteriormente la qualità di un servizio di trasporto già scadente e facendo ripiombare nella drammatica incertezza sul futuro occupazionale tutti i dipendenti di Servirail in ambito nazionale.

«Nessuna buona notizia si riscontra sulla futura offerta commerciale passeggeri lunga percorrenza di Trenitalia in Sicilia – aggiungono Testa e Barresi – manca qualsivoglia bozza di orario invernale, che dovrebbe entrare in vigore dal prossimo 11 dicembre, normalmente già circolante in questo periodo E’ indispensabile – sostengono Testa e Barresi – che a supporto dell’azione sindacale via sia un reale e concreto intervento della classe politica e amministrativa messinese per tutelare nei modi e tempi opportuni l’occupazione nel territorio che, in un contesto nazionale di dismissione del servizio notte, rischia di essere l’anello più debole».

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007