Migranti a Noto, protestano gli operatori del turismo: "Cancellate le prenotazioni" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Migranti a Noto, protestano gli operatori del turismo: “Cancellate le prenotazioni”

Redazione

Migranti a Noto, protestano gli operatori del turismo: “Cancellate le prenotazioni”

domenica 05 Luglio 2020 - 08:33
Migranti a Noto, protestano gli operatori del turismo: “Cancellate le prenotazioni”

Protesta Musumeci: notizie negative danneggiano la Sicilia. Protestano gli imprenditori: sono state annullate tutte le prenotazioni

La gestione dell’ultimo sbarco di migranti e il conseguente trasferimento dalla nave a Noto di un gruppo (quelli risultati positive al Covid) ha causato alcune conseguenze. Musumeci ha duramente contestato le scelte del governo Conte che non hanno in alcun modo tenuto in considerazione le sue richieste, ma nel frattempo è esplosa la protesta degli imprenditori del turismo che si sono visti cancellare le prenotazioni. Musumeci, in stretto contatto con la prefettura di Siracusa e il Comune di Noto, ha chiesto il potenziamento dei controlli dal momento che l’area in cui si trovano I migranti è isolate.

Musumeci: comunicazione negativa

Chiedo al ministro dell’Interno di attuare un diverso Protocollo di gestione- ha detto Musumeci– perché nessuno può permettersi che le nostre città finiscano in pasto alla comunicazione negativa solo per aver deciso di non attendere i risultati dei tamponi a bordo o, come continua a chiedere la Sicilia, individuando altre navi per la quarantena obbligatoria. Abbiamo pagato un prezzo troppo alto per rendere pubblicità negative al nostro territorio il cui turismo va accompagnato alla ripresa. Chiedo e pretendo maggiore attenzione. Al momento abbiamo città sicure, a partire proprio da Noto, e ci siamo dedicati al protocollo “SiciliaSiCura” con grande impegno per tutelare il turismo e i nostri cittadini. Nessuno può e deve metterci a rischio”.

La protesta degli imprenditori

Sulla vicenda interviene anche il Movimento Autonomi e Partite Iva della zona con una nota firmata da Alessandro Di Noto, Coordinatore Comune di Noto, Corradina Tiberio, Coordinatrice Comune di Pachino, Orazio Commentatore, Coordinatore Comune di Lentini.

Cancellate le prenotazioni

La gestione da parte del Governo dellultimo sbarco di migranti, è stata a dir poco superficiale e approssimativa- scrivono- Questa è ulteriormente evidenziata dalla presenza di molti casi positivi al Covid-19. In ultimo, il trasferimento dei migranti nellarea del comune di Noto, da tempo Covid free, ha generato notizie negative che hanno danneggiato tutto il territorio pronto al rilancio turistico. Noto è un Comune sicuro, sotto il profilo sanitario ed il Sindaco ha più volte ribadito che tutto si può gestire in tranquillità. I migranti risultati positivi sono ospitati in una zona lontana dal Comune ma, il diffondersi di notizie chiaramente infondate ha provocato la disdetta di moltissime prenotazioni di turisti nella nostra zona. Questo allarmismo causerà gravissimi danni alleconomia locale che aveva solo questa occasione per riprendersi. Non dimentichiamo che la Sicilia non è stata colpita dal Covid-19 come altre Regioni del Paese, eppure questi allarmismi fanno fuggire turisti non solo da Noto, ma anche da Marzamemi, Pachino, Portopalo ecc ovvero da tutta quella Sicilia meridionale perla del Mediterraneo e luogo ambito per il turismo nazionale e internazionale

Siamo in ginocchio

I commercianti e gli imprenditori della zona chiedono un intervento adeguato e immediato. Attività commerciali, strutture ricettive e attività di ristorazione sono già provati da un lungo periodo di inattività. Ricordiamo che molti eventi culturali e turistici, come la famosa Infiorata di Noto, sono stati annullati a causa dell’epidemia. Questi eventi sono pilastri portanti per l’economia di molte realtà locali.

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. Ricordiamo tutti quanti le difficolta’ che Musumeci ha messo in campo nel far rientrare in Sicilia gli stessi siciliani costretti ad emigrare per lavoro al nord(blocco dello stretto etc)mentre continua a fare della Sicilia terra di quarantena con i migranti che se possono fuggono dalla stessa quarantena senza subire conseguenze.Siciliani chiusi in casa ,mascherine e quanto altro,migranti liberi di girare indisturbati .Ma signor Musumeci a che gioco sta giocando?

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x