C'erano una volta le Cupole di Milazzo FOTO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

C’erano una volta le Cupole di Milazzo FOTO

Santi Cautela

C’erano una volta le Cupole di Milazzo FOTO

sabato 14 Aprile 2018 - 08:45
C’erano una volta le Cupole di Milazzo FOTO

Struttura pericolosa perché quasi interamente crollata in prossimità della spiaggia, andrebbe messa in sicurezza

Sono passati dieci anni dalla chiusura. In soli dieci anni l'azione del mare di Ponente ha notevolmente inciso sullo stato di degrado dell'intera struttura. Un tempo meta ambita per la movida e l'intrattenimento dell'intera provincia, Le Cupole, ospitavano all'interno anche un noto ristorante-pizzeria.

Oggi resta davvero poco di quei fasti e, a dire il vero, non è solo il degrado a creare scompiglio ma il fatto che l'intera struttura non sia stata messa in sicurezza e risulti accessibile facilmente anche per bambini e ragazzi, visto la vicinanza con il parco giochi di San Papino.

All'interno poi si trova ogni tipo di detrito, dalle carcasse di animali alle lastre di eternit. Gran parte della struttura che dava sul mare è praticamente precipitata sulla spiaggia sottostante dove è possibile rinvenire calcinacci e diverse travi di ferro esposte, altrettanto pericolose per gli stessi bagnanti che durante la stagione estiva affollano la zona.

Non un bello spettacolo per questo enorme fantasma di ferro che un tempo dava spettacolo ai giovani.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. quanti bei ricordi legati al quel posto, dove ogni anfratto parla e si ricorda di noi giovani . che tristezza vedere questo degrado sopratutto nella riviera di ponente meta ambita da bagnanti e non

    0
    0

Rispondi a BARCAIOLO1978 Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007