Musumeci: "Sicilia pronta a ripartire il 18 maggio, aspettiamo che Conte firmi" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Musumeci: “Sicilia pronta a ripartire il 18 maggio, aspettiamo che Conte firmi”

Rosaria Brancato

Musumeci: “Sicilia pronta a ripartire il 18 maggio, aspettiamo che Conte firmi”

domenica 17 Maggio 2020 - 08:40
Musumeci: “Sicilia pronta a ripartire il 18 maggio, aspettiamo che Conte firmi”

Il provvedimento è pronto ma le Regioni sono in attesa del DPCM di Conte. Novità in vista per Musei e matrimoni

Le Regioni sono pronte a ripartire, soprattutto quelle che, come la Sicilia, hanno retto meglio all’urto dei contagi ed hanno un’economia fragile per la quale anche un giorno in più è vitale. Eppure, nonostante gli annunci e le conferenze stampa l’ormai famoso decreto delle riaperture del 18, atteso da tutta Italia, non è stato firmato da Conte.

Musumeci aspetta Conte

Anche Musumeci ha il provvedimento con le riaperture pronto ma senza il DPCM non può esitarlo. In attesa c’è tutta l’isola. Domani in pista scenderebbero, oltre ai negozi al dettaglio, anche bar, ristoranti, barbieri, centri estetici, che hanno trascorso il week end a mettere in sicurezza e sanificare i locali dopo due mesi e mezzo di chiusura.

Sicilia pronta a ripartire il 18

Il governo nazionale non ha ancora trasmesso ai presidenti di Regione il decreto necessario per disciplinare le riaperture- scrive a tarda sera Musumeci su facebook- La mia ordinanza è comunque pronta per la firma ed estende, come avevo promesso,- il più possibile l’esercizio delle attività, forti delle attuali condizioni sanitarie nella nostra Isola. Su questo punto, Roma ha dovuto ascoltarci. Per evitare spiacevoli sorprese (fidarsi è bene ma…) aspettiamo comunque di confrontarci con le disposizioni nazionali, che dovrebbero arrivare in nottata. La Sicilia è pronta alla ripartenza, nella responsabilità di ognuno”.

Il 25 i Musei, il 3 i matrimoni

Intanto, nell’ordinanza, che il governatore sta redigendo per far ripartire l’economia siciliana dopo il lockdown, ci sarà anche la ripartenza dell’organizzazione dei matrimoni, quindi del catering: la misura è programmata a partire dal prossimo 3 giugno. E’ prevista, invece, per il 25 maggio la riapertura dei musei, dei Parchi archeologici e degli archivi storici, che da subito potranno prepararsi alla ripresa delle attività. Nei prossimi giorni, intanto, il presidente della Regione incontrerà i rappresentati dei gestori degli stabilimenti balneari per concordare assieme la data ufficiale dell’apertura della stagione. Infine, come già anticipato, è confermata, a partire da domani, lunedì 18, la riapertura dei servizi alla persona (parrucchieri, estetisti, etc), di tutto il commercio al dettaglio e dei mercati.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. L’autonomia siciliana è quella particolare forma di governo della Regione siciliana, disciplinata dalla legge costituzionale n.2/1948 [1], a norma dell’articolo 116 della Costituzione italiana, che l’ha dotata di un’ampia autonomia legislativa, amministrativa e fiscale. Secondo lo Statuto speciale, la Regione ha competenza esclusiva su una serie di materie, tra cui beni culturali, agricoltura, pesca, enti locali, ambiente, turismo, polizia forestale. Mi volete allora spiegare perche dobbiamo sempre attendere la firma di Conte???? .Secondo me il Presidente Musumeci non sa oppure fa finta d non sapere cosa è lo statuto speciale. Fiìnche non salirà un presidente che lo capisca saremo sempre succubi.

    0
    0
  2. Mi scusi come fa ad aprire se siamo sensa soldi, chi ci va (ristoranti, pizzeria, gelateria, bar) Ancora aspettiamo la casa integrazione e poi non capisco come fanno ad aprire questi qui senza aiuto del governo boh!!! I Non c’è un soldo per mangiare figuriamoci ad andare fuori a cena, pizza, gelato neanche un caffè…. Come si fa!!!!??? Siamo attività lo capite o no? Invece di aprire forzate il governo a mandare i soldi e poi caso mai si può aprire…… Boh!!!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007