Nicolas lotta contro la leucemia. Raccolta fondi per aiutare il piccolo guerriero - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Nicolas lotta contro la leucemia. Raccolta fondi per aiutare il piccolo guerriero

Rosaria Brancato

Nicolas lotta contro la leucemia. Raccolta fondi per aiutare il piccolo guerriero

venerdì 13 Dicembre 2019 - 08:14
Nicolas lotta contro la leucemia. Raccolta fondi per aiutare il piccolo guerriero

Tempostretto invita i lettori a sostenere la battaglia di Nicolas, 4 anni, da marzo al Gaslini a causa di una rarissima malattia genetica. Ed oggi gli verrà asportata la milza

Mamma, quando torno a casa?” Nella stanza del Gaslini dove è ricoverato da marzo il piccolo Nicolas sogna di tornare a casa, stare con i suoi giochi, i suoi amici. E’ uscito ad ottobre, quando ha festeggiato il suo quarto compleanno, appena un giorno, giusto il tempo di stare con la famiglia, spegnere la candelina.

Nicolas, Andrès e la malattia rara

Mamma Valentina non lo lascia solo neanche un attimo, per lui ha lasciato tutto, il lavoro, Messina, e con un bagaglio di speranza è partita per Genova, per vedere sorridere il suo bambino. Valentina Di Bella è giovane, è molto bella, ha due meravigliosi bambini: Andrès di quasi 6 anni e Nicolas di 4. Entrambi sono affetti da Neurofibromatosi, una rarissima malattia genetica che porta una serie di conseguenze molto gravi.

Odissea dal 2018

Valentina è la forza al fianco dei due figli. A soli 2 anni le condizioni di Nicolas sono peggiorate e nel 2018 è iniziata l’odissea sanitaria di una mamma, sola con due bimbi e con al fianco solo i suoi genitori.

La leucemia

A marzo a Nicolas è stata diagnosticata al Gaslini, come conseguenza della Neurofibromatosi una LEUCEMIA MIELOMONOCITICA GIOVANILE CRONICA, cioè una delle leucemie più cattive. Soltanto un trapianto avrebbe potuto salvare il piccolo.

5 cicli di chemio a 3 anni

Così, Nicolas il guerriero ha superato 5 cicli di chemioterapia necessari per la preparazione al trapianto. L’ultimo ciclo è stato il più forte, necessario per eliminare le cellule malate. Da marzo è in quella stanza d’ospedale, accudito da mamma, nonni, dal fratellino, dai medici. Per lui mamma Valentina ha lasciato tutto, lavoro compreso e si è trasferita a Genova, dove vive in un alloggio destinato alle famiglie dei piccoli ricoverati e per il quale paga un affitto.

Andrès, il fratellino più grande va a scuola a Genova, dove è stato iscritto, ma poiché in Italia la burocrazia è ostile ai cittadini, mamma Valentina deve pagare anche la mensa di 7 euro al giorno, dal momento che non risulta residente.

Il trapianto ad agosto

Dopo i cicli di chemio Nicolas il guerriero il 21 agosto è stato sottoposto al trapianto di cellule staminali grazie ad un donatore. E’ rimasto in ospedale due mesi.

La recidiva

Dovevamo aspettare 100 giorni per capire se era andato tutto bene. Ci stavamo avvicinando al traguardo- racconta la mamma– Eravamo felici al pensiero che saremmo tornati a casa. C’era qualche problema con la milza molto ingrossata, ma poco a poco si stava rimpicciolendo. Invece mi viene comunicato che mio figlio ha avuto una recidiva… Le sue cellule si sono ripresentate e man mano stanno cacciando via quelle del donatore. All’inizio erano il 100% le cellule sane, ora sono 90% quelle del donatore e 10% le sue, malate. Deve fare un secondo trapianto”.

Oggi gli sarà tolta la milza

Ma non basta, proprio oggi, 13 dicembre il bimbo sarà sottoposto ad un intervento. Gli sarà tolta la milza, ma si deve fare in fretta perché le cellule malate stanno intaccando quelle sane.

Tra 1 mese nuovo trapianto

Il 15 gennaio quindi, tornerà in sala operatoria per un nuovo trapianto. Stavolta a donare il midollo sarà mamma Valentina che da ieri si sta sottoponendo a tutti i controlli. Passeranno il Natale in corsia, il Capodanno in corsia, così come hanno trascorso il 2019 e parte del 2018.

Ho la speranza che vada tutto bene e che il mio piccolo possa tornare a vivere davvero, una volta per tutte, e su questo voglio essere positiva… Io sono la sua mamma, io gli ho dato la vita e sono sicura che io gliela salverò”.

La raccolta fondi

Valentina ha amiche straordinarie come lei che hanno lanciato una raccolta fondi e hanno contattato Tempostretto per dare una mano. Noi vogliamo stare al fianco di Nicolas, perché quando un guerriero è in battaglia deve sapere che non è solo e l’arma più grande è l’amore.

Forza piccolo guerriero

Lui e la sua famiglia hanno bisogno dell’amore di Messina. Valentina, Nicolas, Andrès hanno bisogno di ogni tipo di sostegno, soprattutto economico. Invitiamo tutti i lettori di Tempostretto a dare un segno tangibile a questo piccolo messinese che è lontano dalla sua casa, dai suoi compagnetti e lotta per vivere, crescere, tornare a giocare

QUESTO E’ L’IBAN

IT92V0760116500001020933832

E’ postale ed è intestato alla mamma di Nicolas, quindi a VALENTINA DI BELLA

Tramite la redazione potremo inoltre mettervi in contatto con la famiglia.

Oggi siamo tutti con te Nicolas, che entri in sala operatoria per l’ennesima volta, e ti verrà tolta la milza. Combattiamo con te, non siete soli. Preghiamo per la vostra salute e felicità. Piccolo grande Nicolas siamo con te.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

3 commenti

  1. Buongiorno sono una mamma messinese che vive ad Ancona per lavoro…..giusto da una settimana sono uscita dall’ospedale dopo un intervento,per una cosa sciocca rispetto a Nicolas che per mesi mi ha impedito di vivere serenamente
    Proprio per questo vorrei mandare un caloroso abbraccio a questa mamma,ai sui piccoli , augurandogli di cuore una pronta guarigione.
    Con affetto Giusy

    5
    0
  2. Forza Guerriero Nicolas la tua storia lascia senza parole, spero che in tanti possano contribuire.

    2
    0
  3. Giovanni Morgante 29 Dicembre 2019 11:50

    Dopo un mio contributo non risulta lo stesso IBAN .PERCHE’

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007