"Noi in casa per il Covid. Chi si prende cura di mia madre anziana allettata?" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

“Noi in casa per il Covid. Chi si prende cura di mia madre anziana allettata?”

Redazione

“Noi in casa per il Covid. Chi si prende cura di mia madre anziana allettata?”

sabato 28 Novembre 2020 - 16:30
“Noi in casa per il Covid. Chi si prende cura di mia madre anziana allettata?”

Tutta la famiglia del signor X in isolamento domiciliare dal 16 novembre. Ma la madre anziana, che finora era accudita da lui, è rimasta senza nessuna assistennza.

Salve a tutti, sono XX e vi scrivo da Massa Santa lucia, un piccolo villaggio collinare poco distante da Messina, ho pensato di scrivervi per esporvi la paradossale situazione in cui io e la mia famiglia ci siamo ritrovati, poiché colpiti da Covid.

Mia moglie positiva

Un giorno come tanti i miei familiari (mio figlio G. di 11 anni, mia figlia L.di 14 e mia moglie C. di professione insegnante) si apprestano ad affrontare una piena giornata lavorativa e scolastica. Tutto cambia però quando mia moglie dopo aver preso consapevolezza della positività di una collega, effettua un tampone rapido, che dà esito positivo.

Non posso assistere mia madre

E da lì che inizia il nostro incubo, si susseguono telefonate, autodenunce, per mettere al corrente tutti quelli che erano stati a contatto con noi. Inizia quindi il 16 novembre il nostro isolamento. Voi direte e fin qui cosa c’è di strano, beh, quello che non sapete è che nello stesso mio villaggio abitano i miei anziani genitori, che fino al giorno prima ci apprestavamo ad assistere, ed in particolare mia madre, soggetto allettato in gravi condizioni di salute: cieca, affetta da sindrome nefrotica, diabetica, anemica, attualmente con catetere, con una cannula per iniettare albumina, e affetta da numerose ulcere nelle gambe ed una in particolare nel tallone.

Sola, senza cure e assistenza

Dal giorno in cui abbiamo saputo di un caso di positività in famiglia, il personale privato che ci aiutava, ovviamente non è più venuto, l’assistenza infermieristica fornitaci dall’Asp, è stata sospesa; in tutto questo né io né mia moglie possiamo più uscire da casa per prestare l’assistenza necessaria. Abbandonata a se stessa, all’affetto e alle cure dei suoi familiari, tranne che di mio fratello e di mia cognata che poiché abitano in a casa limitrofa, stanno cercando di assisterli per quanto possono.

Peripezie burocratiche

A tutto ciò si aggiungono le peripezie burocratiche, di tamponi, esiti,ecc….che ovviamente sapete bene e non sto qui a dilungarmi a raccontare. Ma dico dove stanno le istituzioni in tutto ciò??? Quando potremmo avere delle risposte??? Mia madre ha bisogno di cure e assistenza e non so fino a quanto tempo può resistere cosi!!!!!!

                                                                                  Con osservanza

Articoli correlati

Tag:

Un commento

  1. Voglio aiutare questa famiglia vorrei essere contattato grazie mille

    1
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x